Spoletino positivo al Coronavirus trasferito all'ospedale di Terni, era già in quarantena | Aggiornamenti - Tuttoggi

Spoletino positivo al Coronavirus trasferito all’ospedale di Terni, era già in quarantena | Aggiornamenti

Sara Fratepietro

Spoletino positivo al Coronavirus trasferito all’ospedale di Terni, era già in quarantena | Aggiornamenti

L'uomo era stato in contatto con la persona infetta a Montecastrilli ed era in quarantena, ora è stato trasportato all'ospedale di Terni. L'informativa del sindaco di Spoleto in consiglio
Mer, 04/03/2020 - 16:56

Condividi su:


Spoletino positivo al Coronavirus trasferito all’ospedale di Terni, era già in quarantena | Aggiornamenti

Un uomo di Spoleto, conoscente dell’uomo di Montecastrilli positivo al Coronavirus lo scorso fine settimana, è stato ricoverato all’ospedale di Terni.

In quarantena da giorni, ricoverato a Terni

Che ci sia uno spoletino caso sospetto di Covid-19 lo ha confermato mercoledì pomeriggio in consiglio comunale anche il sindaco Umberto de Augustinis. Il primo cittadino ha solamente parlato di “caso ricoverato per accertamenti“.

Secondo quanto risulta a Tuttoggi.info, l’uomo – che sarebbe stato a contatto montecastrillese positivo al Coronavirus – era da giorni in quarantena fiduciaria a casa. Nelle ultime ore lo spoletino avrebbe avuto un peggioramento delle situazioni di salute e oggi è stato trasportato all’ospedale di Terni, al reparto di malattie infettive.

Regione conferma: positivo al Coronavirus. E c’è un altro caso ancora

Lo spoletino è tra le persone risultate positive al Coronavirus nella giornata di ieri. Lo conferma la direzione regionale alla sanità. Il suo ricovero è avvenuto per precauzione e le sue condizioni non destano preoccupazione.

Dalla Regione intanto si apprende anche che un’altra persona è positiva al tampone. Si trova a casa in isolamento fiduciario. I casi in Umbria salgono così a 9.

Il sindaco: “Qui non ci sono focolai di Coronavirus”

Il sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis nella sua informativa al consiglio comunale invece ha ricordato come non ci siano focolai di Coronavirus in Umbria e che la situazione è sotto controllo. Incalzato dal consigliere Stefano Lisci (Pd) che chiedeva la chiusura delle scuole a prescindere dalle decisioni del Governo, il primo cittadino ha ricordato come dal Presidente Conte e dalla Protezione civile nazionale sia arrivata l’indicazione di non prendere iniziative locali.

De Augustinis ha anche rivelato che il Comune era pronto ad emanare una ordinanza per riaprire le scuole cittadine un giorno dopo rispetto al previsto dopo le elezioni suppletive di domenica. Elezioni che – ha spiegato il sindaco – si dovrebbero tenere regolarmente. La chiusura un giorno in più sarebbe motivata dalla possibilità così di effettuare una maggiore sanificazione dei locali.

(Aggiornato alle 18.50)

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!