Spaccio a Magione, 36enne in carcere: "250 cessioni di droga in 3 anni"

Spaccio a Magione, 36enne in carcere: “250 cessioni di droga in 3 anni”

Redazione

Spaccio a Magione, 36enne in carcere: “250 cessioni di droga in 3 anni”

Mar, 10/05/2022 - 09:58

Condividi su:


Contestati al 36enne arrestato a Perugia circa 250 episodi di spaccio a Magione e dintorni dal 2019 al 2021. Ricostruita la rete degli acquirenti

Sarebbe stato un punto di riferimento nell’attività di spaccio della cocaina nel territorio di Magione e nella zona circostante nell’ultimo triennio. È per questo finito in manette un 36enne residente nella zona.

I Carabinieri della stazione di Magione, coadiuvati dai militari del N.O.RM. di Città della Pieve, infatti, hanno arrestato l’uomo dopo che a suo carico è stato emesso un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Perugia.

Stando alle risultanze investigative raccolte dai carabinieri della Stazione di Magione e fornite alla Procura della Repubblica di Perugia a conclusione di una approfondita attività di indagine, il 36enne si sarebbe reso responsabile di numerosi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio di Magione e dintorni, nell’arco temporale ricompreso tra 2019 e il mese di dicembre 2021.

L’indagine è scaturita a seguito di un controllo a cui era stato sottoposto il giovane a dicembre scorso: era stato trovato in possesso di 2,65 grammi di cocaina (12 dosi circa). Grazie all’inchiesta, i militari dell’Arma hanno rintracciato una dozzina di acquirenti del presunto spacciatore e ricostruito circa 250 cessioni di stupefacente. I fatti ricostruiti dagli investigatori si riferiscono, come detto, ad un ampio periodo temporale, ricompreso tra l’anno 2019 e il mese di dicembre 2021, nel corso del quale il presunto spacciatore avrebbe ceduto sostanza stupefacente a Magione, San Feliciano e zone limitrofe. L’uomo, localizzato dai militari nel Comune di Perugia, è stato tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Perugia — Capanne, a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha emesso il provvedimento.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!