Spacciatore suona alla porta…ed aprono i Carabinieri

Spacciatore suona alla porta…ed aprono i Carabinieri

I militari stavano già perquisendo una casa alla ricerca di droga, quando si è presentato un ragazzo con la cocaina

share

Altro importante successo nella lotta alla vendita di sostanze stupefacenti, da parte della compagnia Carabinieri di Foligno che, seguendo le direttive del comando provinciale di Perugia, ha messo in campo una serrata attività antidroga.

Questa volta, i militari dell’aliquota operativa stavano perquisendo un’abitazione alla ricerca di sostanze stupefacenti, recuperando tra l’altro due grammi di cocaina e segnalando il proprietario alla Prefettura.

Proprio nel corso dell’operazione, ecco che un pregiudicato ventottenne albanese e nullafacente, ha suonato al campanello col chiaro intento di vendere sostanze stupefacenti. Il soggetto, immediatamente riconosciuto dai militari dell’aliquota operativa in quanto già noto agli uffici, ha cercato subito di allontanarsi ma è stato preso, scoprendo poi che nei pantaloni aveva circa venti grammi di cocaina, già suddivisa in dosi.

La prosecuzione dell’attività d’indagine – si legge nella nota – ha permesso di rinvenire a casa dello spacciatore ulteriori dieci grammi di cocaina frazionata in dosi, tre grammi di marijuana e settecento euro in contanti provento dell’attività.

Immediatamente portato in caserma, il soggetto è stato arrestato dai militari dell’aliquota operativa di Foligno ed associato al carcere di Spoleto.

La sostanza stupefacente, destinata alla piazza folignate, avrebbe potuto fruttare circa tremila euro.

share

Commenti

Stampa