Sofia non ce l'ha fatta - Tuttoggi

Sofia non ce l’ha fatta

Redazione

Sofia non ce l’ha fatta

Morta in ospedale la perugina finita contro gli scogli a Sirolo | Il ricordo della famiglia
Ven, 16/08/2019 - 12:10

Condividi su:


Sofia non ce l’ha fatta

Non ce l’ha fatta Sofia Perelli, la 22enne perugina travolta da un’onda che l’aveva gettata contro gli scogli nel mare di Sirolo, dove era in vacanza con un’amica.

La 22enne perugina è morta mercoledì sera all’ospedale d Torrette, dove era stata ricoverata in condizioni disperate, a seguito dell’incidente avvenuto nelle acque di Sirolo.

La triste notizia è stata data dal fratello Francesco, con un post straziante a commento di una foto che li ritrae insieme, felici: “Grazie amore mio, mia unica anima gemella, per essere stata la colonna della mia vita, regalami forza e amore per sempre, un grosso bacio il tuo Francy per l’eternità“.

Un dolce commento come quello di mamma Valeria per la sua generosa Sofia, insieme a tantissime attestazioni di cordoglio e di affetto per la giovane, che era molto ben voluta e la cui storia, purtroppo senza lieto fine, ha colpito tutta la comunità perugina.

Sofia era al mare insieme ad un’amica, a Sirolo. Dopo un tuffo, un’onda l’ha fatta finire violentemente contro la scogliera, facendole perdere i sensi. La ragazza è andata a fondo a lungo, fino all’arrivo dei soccorritori.

Nonostante il mare impervio, l’idroambulanza da Ancona è riuscita a raggiungere le due ragazze, ma le condizioni di Sofia, andata in arresto cardiaco, sono apparse subito disperate.

La ragazza ha lottato per giorni tra la vita e la morte nel letto d’ospedale, contornata dall’amore dei suoi cari, ma purtroppo non ce l’ha fatta.

Sulla pagina Facebook di “Bibi” Sofia un post di alcuni giorni prima del tragico incidente, che spiega il suo modo di concepire la vita: “Stiamo correndo / ma tu non smettere / Te l’ho detto / già un milione di volte / Che a me / la tachicardia / piace da impazzire”.

Una vita vissuta con entusiasmo e generosità, ma finita troppo presto in modo banale.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!