Sir, Berger mette il sigillo sul primo posto

Sir, Berger mette il sigillo sul primo posto

I Block Devils cedono il primo set a Sora, poi iniziano a martellare e chiudono la pratica


share

Missione compiuta per la Sir Safety Conad Perugia, che lascia alla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora un solo set e conquista, con un turno di anticipo, la matematica testa della regular season della Superlega.

E tanto per non far calare la tensione in un PalaBarton strapieno come al solito, i Block Devils concedono agli ospiti, spinti dal bombardiere Petkovic, il primo set con il punteggio di 20-25.

A quel punto, i campioni d’Italia iniziano a giocare come si trattasse di una finale, sapendo di non poter concedere più nulla agli avversari. I Sirmaniaci alzano ancora di più il livello dei decibel del tifo. Sora regge metà del secondo set, ma quando Atanasijevic inizia a giocare come sa, gli ospiti non hanno scampo. E’ il campione serbo che fa lo strappo decisivo dai nove metri ed è ancora una sua diagonale a piegare le ultime resistenze di Sora. Perugia chiude il 25-21 e rimette le cose a posto.

Nella terza frazione anche Leona e Lanza decidono di incidere sulla partita. Mostruoso l’attacco del cubano naturalizzato polacco che vale il punto del 20-16. E Perugia mette in cassaforte anche il terzo set 25-20.

Il PalaBarton diventa una bolgia. Atanasijevic è scatenato, Lanza ha il braccio sempre più caldo e Leon ritrova le sue micidiali battute. Due ace consecutivi del campione di origini caraibiche portano Perugia sul più che rassicurante 17-8. Sora, che aveva confidato di poter vestire a sorpresa i panni della guastafeste, non sa più come arginare gli attacchi dei Block Devils.

Sul 22-11 entra in campo Berger e il presidente Sirci si esalta, come il resto del PalaBarton, dove sono giunti anche i familiari del giocatore austriaco. Ed è proprio Berger a mettere a segno il punto 25 che vale ai Block Devils, con un turno di anticipo, il primo posto nella regular season.

Ora per la Sir il ritorno di Champions e poi a Milano, senza affanni, per un buon banco di prova in vista di tiratissimi playoff.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-1 (20-25, 25-21, 25-20, 25-12)

 

 

 

share

Commenti

Stampa