Si alza il sipario a Città di Castello, presentata la stagione di prosa 2013/14 del Teatro degli Illuminati - Tuttoggi

Si alza il sipario a Città di Castello, presentata la stagione di prosa 2013/14 del Teatro degli Illuminati

Redazione

Si alza il sipario a Città di Castello, presentata la stagione di prosa 2013/14 del Teatro degli Illuminati

Mer, 02/10/2013 - 14:00

Condividi su:


La stagione di prosa 2013/2014 del Teatro degli Illuminati tifernate, che partirà il prossimo 20 ottobre con Umberto Orsini, è stata ancora una volta programmata dal Teatro Stabile dell’Umbria, il quale ha organizzato dieci spettacoli di cui sei in esclusiva solo per Città di Castello.

Il vicesindaco nonché assessore alle Politiche culturali, Michele Bettarelli, ha dichiarato: “La nuova stagione mantiene e accresce il numero degli spettacoli. Abbiamo cercato, soprattutto, di perseguire un filone vicino al mondo della scuola, con spunti di riflessione delicati per ispirare considerazioni anche ai ragazzi; importante, dunque, sarà coinvolgere diversi soggetti e pensiamo di averlo fatto con le numerose riduzioni per famiglie, gruppi e scuole. Un modo mirato per incentivare la partecipazione di più persone possibili al teatro”. Un plauso, Bettarelli lo fa anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello, quest’anno sponsor unico. Italo Cesarotti, presidente della suddetta fondazione ha sottolineato di aver colto al volo l’occasione del bando pubblico per sponsorizzare la stagione, dando così un segnale di grande attenzione per il teatro. “Sono al debutto come presidente, – ha detto Cesarotti – e l’opportunità di esaminare il bando mi è sembrata anche un buon inizio per presentarci alla città. Quest’anno saranno 3 i nostri slogan: La fondazione ‘al servizio dell’arte e della cultura’; ‘Recupera il passato, vive il presente, progetta il futuro’; ‘Con i giovani per i giovani’.
Franco Ruggeri, direttore del Teatro stabile dell’Umbria ha presentato così la stagione ventura: “Il Teatro è un luogo dove vivere un evento culturale in comunità ed è fondamentale per la città. Quest’anno abbiamo deciso per un elemento di diversificazione dell’offerta, perché ci sia lo sguardo di tutto il pubblico teatrale umbro.
Il segno forte di questa stagione è uno largo spazio dedicato alla drammaturgia contemporanea, scommettendo su contenuti di tutti i giorni che ci riguardano in modo diretto, rappresentati con aspetti comici e tragici”. Poi conclude: “Altra caratteristica importante sarà la presenza della danza all’interno di questa stagione; quello tifernate è quasi l’unico teatro in Italia che ha interrotto la cesura tra teatro e danza e a riprova di questo consiglio lo spettacolo del 29 gennaio (Pasiones, Tango y musical, n.d.r.)”
La stagione, come detto, prevede 10 spettacoli di cui uno, “ La solitudine del re”, è fuori abbonamento.
Tra le novità, sempre in linea con l’importanza data ai giovani, c’è la possibilità, per gli istituti scolastici che aderiranno alla proposta, di certificare la presenza dei ragazzi che si abboneranno a teatro, concedendo loro dei crediti formativi.
Saranno anche fatti incontri mattutini con le scuole per far avvicinare i ragazzi al teatro.

Ecco il programma completo:

Domenica 20 ottobre
La leggenda del grande inquisitore
di Fëdor M. Dostoevskij, da I Fratelli Karamazov
con Umberto Orsini e Leonardo Capuano

Venerdì 22 novembre
Fratto_X
di Flavia Mastrella e Antonio Rezza
con Antonio Rezza e Ivan Bellavista

Venerdì 6 dicembre
Ben Hur, Una storia di ordinaria periferia
di Gianni Clementi
con Paolo Triestino, Nicola Pistoia, Elisabetta De Vito

Giovedì 16 gennaio
La solitudine del re, I 55 giorni di Aldo Moro nella prigionia del popolo
di Mauro Monni
diretto e interpretato da Mauro Monni

Mercoledì 29 gennaio
Pasiones, Tango y musical
Coreografie di Adrian Aragon ed Erica Boaglio
con Adrian Aragon ed Erica Boaglio e Pasiones Company

Martedì 4 febbraio
Mercoledì 5 febbraio F.A.

Il Don Giovanni
di Filippo Timi
con Filippo Timi, Umberto Petranca, Alexandre Styker, Lucia Mascino, Marina Rocco, Elena Lietti, Roberto Laureri, Matteo De Blasio, Fulvio Accogli

Martedì 18 febbraio
Due di noi
di Michael Frayn
con Lunetta Savino ed Emilio Solfrizzi

Mercoledì 12 marzo
Giulio Cesare, Julius Caesar
di William Shakespeare
con Giandomenico Cupaiolo, Roberto Manzi, Ersilia Lombardo, Lucas Waldem Zanforlini, Livia Castiglioni, Gabriele Portoghese

Domenica 23 marzo
Ieri, l’altroieri. Diario del tempo
scritto e diretto da Lucia Calamaro
con Daniela Piperno, Roberto Rustioni, Federica Santoro, Lucia Calamaro

Giovedì 3 aprile
Tanti saluti
di Giuliana Musso
con Beatrice Schiros, Gianluigi Meggiorin, Giuliana Musso

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!