Sangue sulle strade e incendi: il giorno nero per vigili del fuoco e 118 - Tuttoggi

Sangue sulle strade e incendi: il giorno nero per vigili del fuoco e 118

Redazione

Sangue sulle strade e incendi: il giorno nero per vigili del fuoco e 118

Incidenti gravissimi e tanti interventi in tutta la provincia: un fine anno da incubo
Ven, 28/12/2018 - 08:08

Condividi su:


Sangue sulle strade e incendi: il giorno nero per vigili del fuoco e 118

Giovedì 27 dicembre verrà segnato sul calendario dell’anno che sta per concludersi come una delle giornate più nere per i vigili del fuoco della provincia di Perugia, degli operatori del 118, delle forze dell’ordine e dei soccorritori che operano nel territorio regionale.

Dopo le feste di Natale di Santo Stefano caratterizzate da una relativa tranquillità, giovedì (come vi abbiamo dato conto nei nostri numerosi servizi dai territori interessati) il centralino dei vigili del fuoco è stato subissato di chiamate per far fronte ad emergenze molto gravi, soprattutto sulle strade. L’incidente più grave si è verificato poco dopo le 9 lungo la variante di Gubbio ss 219 Pian d’Assino, dove a seguito di uno scontro frontale tra due vetture è morto il 59enne Oreste Ambrogi. Ricoverato in gravi condizioni il 64enne al volante dell’altra vettura. Un’apocalisse si è presentata agli occhi dei soccorritori, tanto che la strada è rimasta a lungo chiusa in entrambi i sensi di marcia.

Quanta minuti prima vigili del fuoco e 118 erano dovuti intervenire poco lontano, sulla sp 245, per una persona rimasta ferita dopo essersi ribaltata con la propria auto.

Nelle prime ore della mattinata i vigili del fuoco di Todi erano dovuti intervenire a Gualdo Cattaneo, dove è divampato un incendio all’interno di un’abitazione. I vigili del fuoco sono riusciti a salvare gli occupanti, ma non due cani morti nell’incendio.

Intanto squadre di soccorritori, con l’aiuto di unità cinofile e di un elicottero arrivato da Arezzo, si sono messe in cerca di un 20enne che si era allontanato da casa e non dava tracce di sé. Il ragazzo è stato poi ritrovato, in discrete condizioni di salute.

All’ora di pranzo una donna è andata a sbattere con la sua auto in una rotatoria sulla ss della Contessa. La donna è stata portata in ospedale in stato confusionale, ma senza particolari ferite.

E sulla E45, all’altezza di Balanzano, una Lancia Y si è ribaltata dopo uno scontro con una Bmw, con una persona finita all’ospedale.

E in serata, questa giornata da bollino nerissimo si è conclusa con un altro gravissimo incidente sulla Flaminia, tra Spoleto e Terni, con diverse vetture coinvolte e quattro feriti. Uno di questi, l’84enne spoletina Marisa Gradassi, che era insieme alla sorella nell’auto centrata da un 48enne romano, è poi deceduta in ospedale a causa delle ferite riportate.

Una giornata di sangue sulle strade umbre e di super lavoro per vigili del fuoco, 118 e forze dell’ordine.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!