San Domenico, dopo oltre 15 anni sarà rimossa l'impalcatura all'esterno della Chiesa - Tuttoggi

San Domenico, dopo oltre 15 anni sarà rimossa l’impalcatura all’esterno della Chiesa

Redazione

San Domenico, dopo oltre 15 anni sarà rimossa l’impalcatura all’esterno della Chiesa

Risolta l'annosa impasse dovuta al contenzioso tra Fondo statale degli edifici di culto e ditta incaricata dei lavori sull’abside, ora si potrà procedere al completamento dell'opera
Mer, 01/08/2018 - 16:33

Condividi su:


San Domenico, dopo oltre 15 anni sarà rimossa l’impalcatura all’esterno della Chiesa

Grande svolta per San Domenico: sono iniziati nei giorni scorsi i lavori di rimozione dell’impalcatura che da oltre 15 anni fascia la chiesa romanica di Città di Castello e l’assessore tifernate all’Urbanistica Rossella Cestini commenta l’inizio delle operazioni di smontaggio “come una liberazione, dopo un’annosa impasse a causa del contenzioso tra il Fondo statale degli edifici di culto e la ditta incaricata dei lavori sull’abside“.

“Il completamento del restauro di San Domenico è sempre stata una priorità dell’assessorato – ha sottolineato Cestini – perché quella chiesa non è solo un saggio emblematico del Romanico cittadino ma è un auditorium naturale per le maggiori manifestazioni musicali. Sappiamo che i contenziosi sono alla base di tante opere incompiute in tutto il Paese ma il degrado che lo stallo ingenerava in tutta l’area non era accettabile e per questo ci siamo adoperati attraverso un lungo lavoro di dialogo e diversi interventi per ripristinare il decoro fino a giungere ad oggi”.

L’impalcatura attuale verrà tolta per fare posto ad un’altra impalcatura, quella della ditta che porterà a termine l’intervento sull’abside in 8 mesi contrattuali. “Esprimo soddisfazione – aggiunge l’assessore – e ringrazio per la sensibilità e l’efficienza dimostrata il Fec della Prefettura di Perugia, il Ministero delle Infrastrutture e il Provveditorato interregionale Toscana, Marche e Umbria, Ufficio V° tecnico amministrativo per l’Umbria. Sono stati loro gli interlocutori dell’Amministrazione e grazie all’impegno comune delle istituzioni San Domenico tornerà ad esprimere tutto il suo potenziale artistico e storico in un quadrante di grande pregio, dove si concentrano emergenze architettoniche notevoli come la Pinacoteca, il sito archeologico e il sito templare”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!