Roma, arrestato a Centocelle rapinatore che mise a segno colpo in ufficio postale di Narni - Tuttoggi

Roma, arrestato a Centocelle rapinatore che mise a segno colpo in ufficio postale di Narni

Redazione

Roma, arrestato a Centocelle rapinatore che mise a segno colpo in ufficio postale di Narni

Lun, 14/05/2012 - 19:28

Condividi su:


Alessandro Frattaroli
E’ stato arrestato stamane dal Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia Amelia, colui che è considerato l’autore della rapina a mano armata compiuta lo scorso gennaio nell’Ufficio Postale di Narni Scalo. L’arresto è avvenuto nel quartiere romano di Centocelle, presso l’abitazione del presunto rapinatore, un 47enne romano, già inquisito in passato per reati specifici, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Terni Maurizio Santoloci. Sulla base dei riscontri effettuati dai militari, con l’ausilio di testimonianze e di filmati dei sistemi di video – sorveglianza, il 17 gennaio l’uomo sarebbe entrato nell’ufficio postale di Narni Scalo fingendo di dover effettuare un versamento e, dopo aver atteso l’uscita di tutti i clienti, avrebbe minacciato i dipendenti presenti estraendo dalla tasca un arma da taglio, presumibilmente un taglierino, facendosi consegnare un bottino di circa 1.200 euro. L’uomo sarebbe stato inoltre identificato come autore di un secondo episodio di rapina, avvenuto lo scorso 22 gennaio, a distanza di soli cinque giorni dal primo, questa volta in un distributore Total Erg lungo il raccordo Terni – Orte, all’altezza di San Liberato di Narni. Questa volta il rapinatore sarebbe entrato nel locale di servizio del distributore, e dopo aver minacciato l’operaio con una pistola avrebbe prelevato dalle casse un bottino di 600 euro. Nonostante una colluttazione, ed i tentativi dell’operaio del distributore di fermare il rapinatore, questi è riuscito a fuggire prima dell’arrivo dei Carabinieri. Secondo i militari l’uomo, che ora si trova in arresto nel carcere di Regina Coeli, agiva sempre in solitaria e dal modo in cui pianificava i colpi e riusciva a fuggire, conosceva molto bene le strade del posto e le possibili vie di fuga.

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!