Ricordato a Sant'Arcangelo il poliziotto eroe Giuseppe Baratta - Tuttoggi

Ricordato a Sant’Arcangelo il poliziotto eroe Giuseppe Baratta

Redazione

Ricordato a Sant’Arcangelo il poliziotto eroe Giuseppe Baratta

Dom, 19/06/2022 - 12:32

Condividi su:


Insieme ad alcuni pescatori ed al parroco salvò 30 ebrei imprigionati al Trasimeno sull'isola Maggiore: commemorato il poliziotto eroe Giuseppe Baratta

Insieme ad alcuni pescatori ed al parroco salvò 30 ebrei imprigionati al Trasimeno sull’isola Maggiore. Il poliziotto eroe Giuseppe Baratta è stato ricordato sabato mattina a Sant’Arcangelo di Magione durante la celebrazione in memoria dello storico salvataggio.

Nel 1944, infatti, 30 ebrei furono traghettati dall’isola Maggiore, dove erano stati imprigionati dai nazifascisti, e condotti in salvo nella ormai liberata Sant’Arcangelo.

La commemorazione, promossa dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato, si è svolta alla presenza del Cardinale Gualtiero Bassetti; del Vicario del Questore, Maria Grazia Corrado; del Sindaco di Magione, Giacomo Chiodini; del Sindaco di Tuoro sul Trasimeno, Maria Elena Minciaroni e dei rappresentanti di tutte le Forze di Polizia.

Attraverso una rievocazione storica dell’evento, sono stati ripercorsi i momenti salienti di quel salvataggio allorché, aiutati da alcuni pescatori, il poliziotto Giuseppe Baratta – allora in servizio alla Questura di Perugia – e Don Ottavio Posta – a quel tempo parroco dell’Isola Maggiore – hanno tratto in libertà, trasportandoli a bordo di imbarcazioni tipiche dell’area del Trasimeno, 30 ebrei rimasti sull’isola, sottraendoli all’eccidio.

L’esempio dell’agente Baratta – ha sottolineato il Vicario Corrado – si ripropone per la sua attualità: il compito di soccorso e vicinanza alla collettività è oggi più che mai al centro dei compiti istituzionali della Polizia di Stato e di tutte le Forze di Polizia, quotidiani garanti di sicurezza, giustizia e verità”.

Nel contesto della cerimonia è stata svelata anche la targa di intitolazione a Don Ottavio Posta, insignito della medaglia d’oro al valor civile, della strada che conduce al molo dove attraccarono gli ebrei all’arrivo a Sant’Arcangelo.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!