Regionali, la tuderte Rosita Miani candidata con Ricci

Regionali, la tuderte Rosita Miani candidata con Ricci

Dopo quattro anni di formazione, la scesa in campo: “Ecco come vogliamo cambiare l’Umbria”

share

Tra le prime candidature ufficiali nelle liste a sostegno di Claudio Ricci per la presidenza della Regione c’è quella della tuderte Rosita Miani, in lista con “Noi per una Nuova Umbria”.

In campo per l’Umbria, partendo dalle fondamenta di un cambiamento radicale e positivo” spiega la stessa Miani. Come anche ognuno dei delegati della lista, proviene da quattro anni di intensa formazione, formazione fortemente voluta dal candidato presidente.

L’Umbria ha bisogno di cambiare – spiega Rosita Miani – di canalizzare la propria capacità di fare. Per questo coerentemente con il mio percorso politico iniziato nel 2015 proprio a Todi, ho scelto di sostenere alla presidenza della Regione Umbria Claudio Ricci, già sindaco di Assisi, presidente onorario dei Siti Unesco Italia, delegato nazionale Anci (Comuni Italiani) per il Turismo. La nostra Regione ha bisogno di un amministratore competente come Claudio Ricci, che abbia una visione oggettiva e di ricostruzione per l’Umbria e per gli umbri. Il cambiamento deve giungere dalle fondamenta, è necessario saper comunicare e rendere le potenzialità dei nostri territori l’oggetto di questa comunicazione efficace. È necessario dare supporto alle imprese, incentivare la sostenibilità ambientale e supportare chi profonde il proprio impegno nel welfare aziendale. Il valore umano è il motore della nostra Regione”.

Una politica che viene annunciata come diversa, anche nello stile: “La politica condivisa in linea con Claudio Ricci, è una politica mai contro. Una politica unicamente a favore della comunità tutta. Siamo coscienti del fatto che è più difficile ricostruire che rovesciare i tavoli: ci vogliono formazione, competenze e capacità organizzativa per farlo. Ma è proprio questo il grande impegno che Claudio Ricci, io e tutti i candidati dichiariamo di poter assumere. Abbiamo il dovere di ripartire dalla società civile, libera ed indipendente. Perché Noi Siamo Umbri, Noi Siamo Pronti, Noi Siamo per Una Nuova Umbria”.

Rosita Miani ha seguito in questi quattro anni di impegno politico tutti gli incontri di formazione che Claudio Ricci ha condiviso con i delegati delle liste civiche, un valore essenziale e necessario per chiunque voglia intraprendere un percorso politico. Ha partecipato ai 15 incontri tematici che hanno contribuito alla redazione di una parte dei 500 atti di proposte per l’Umbria presentate in consiglio o in commissione da Claudio Ricci e, ripartendo da Todi, si è resa disponibile per un impegno, anche futuro, che la vedrà impegnata nelle prossime elezioni amministrative del proprio comune.

share

Commenti

Stampa