Profilo "fake" di Facebook per Aeroporto dell'Umbria | SASE, "No volo per New York, quereliamo" - Tuttoggi

Profilo “fake” di Facebook per Aeroporto dell’Umbria | SASE, “No volo per New York, quereliamo”

Redazione

Profilo “fake” di Facebook per Aeroporto dell’Umbria | SASE, “No volo per New York, quereliamo”

Confermati gli accordi con Alitalia sulla rotta Linate | Attivata Polizia Postale e Autorità Giudiziaria anche su alcune pagine web di stampa regionale
martedì, 09/04/2019 - 13:56

Condividi su:


Profilo “fake” di Facebook per Aeroporto dell’Umbria | SASE, “No volo per New York, quereliamo”

In una nota alla stampa, SASE, ente di gestione dell’Aeroporto  internazionale “San Francesco di Assisi”, smentisce seccamente la notizia apparsa in un profilo “fake” di Facebook e riferito allo scalo aeroportuale umbro, in cui si annunciava la realizzazione di una nuova rotta per New York da Perugia grazie a presunti accordi con  la Compagnia Emirates. Dura la reazione di SASE,  che ha attivato  sia la Polizia Postale che l’Autorità Giudiziaria per trovare il colpevole della realizzazione e  gestione della pagina “fake”.

Due le curiosità che sono però sono saltate agli occhi degli osservatori: la prima che la pagina fake ha più iscritti della pagina ufficiale dello scalo umbro. La seconda che  la pagina fake si intitolava all’Aeroporto di Perugia, mentre  la corretta denominazione è in realtà Aeroporto  internazionale dell’Umbria  “San Francesco di Assisi”.

Ecco il testo integrale della nota di SASE:

In relazione alla falsa comunicazione, apparsa su un finto profilo facebook dell’Aeroporto Internazionale “San Francesco di Assisi”, della ufficializzazione di un volo operato dalla compagnia Emirates da Perugia a New York, e la notizia di una conferma di Alitalia ad operare la rotta su Linate , la Sase (società di gestione dello scalo umbro) smentisce seccamente l’esistenza di qualsiasi trattativa con il vettore degli Emirati Arabi ed allo stesso tempo la conferma di Alitalia sulla rotta di Linate.

Chiedendosi, aldilà della smentibile burla/faknews, chi possa trarre  divertimento o vantaggio da tale incomprensibile azione. La SASE  SpA si riserva di attivare in tempi brevi la Polizia Postale e le Autorità Giudiziarie anche su alcune pagine web di stampa regionale, per risalire agli autori di queste inutili e dannose interferenze sulla non facile gestione di una attività aeroportuale, ed agire legalmente nei loro confronti.


Condividi su:


Aggiungi un commento