"Professionalità e umanità". Il console ringrazia l'ospedale di Foligno

“Professionalità, competenza e umanità”. Ecco la lettera del console per la Ginecologia dell’ospedale di Foligno

Redazione

“Professionalità, competenza e umanità”. Ecco la lettera del console per la Ginecologia dell’ospedale di Foligno

Mar, 11/01/2022 - 10:46

Condividi su:


Nella struttura il parto della moglie del console

Lettera di elogio, da parte del console onorario della Repubblica francese in Umbria, Gabriele Galatioto, al direttore della Usl Umbria 2 Massimo De Fino per il reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale San Giovanni Battista di Foligno. Nel reparto infatti, nella notte tra sabato 1 gennaio e domenica 2, ha partorito la moglie del console, Alessandra Fani, e per questo Galatioto esprime “gratitudine“.

Covid, ospedale e territorio insieme contro la pandemia | I vertici Usl 2 pianificano l’azione contro la pandemia

Il grazie al personale dell’ospedale di Foligno

Giungano – scrive – i nostri più vivi ringraziamenti alle persone che ci hanno assistito con alta professionalità, competenza e umanità. Nello specifico un grazie particolare giunga al ginecologo dottor Francesco Servidio che, con indubbia professionalità, rara disponibilità, comprensione e affidabilità ha gestito tutti i delicati momenti del travaglio fino al parto, in una notte molto particolare come quella seguente il Capodanno, quando sono avvenute molteplici nascite contemporaneamente“.

“Puntuale e meticolosa assistenza”

Ho avuto modo di assistere personalmente in sala parto – prosegue Galatiotoa tutto il delicato momento precedente e successivo alla nascita e per questo desidero congratularmi anche con le Ostetriche dottoressa Barbara Alfieri e la dottoressa Marina Presciutti per l’indubbia competenza e l’alta umanità che hanno profuso in sala parto, sapendo gestire al meglio tutte le fasi della nascita di nostro figlio. Per la puntuale e meticolosa assistenza nei giorni successivi al parto, un grazie particolare anche alla ginecologa dottoressa Giulia Amadio e alle infermiere del Nido che sono state gentilissime, sempre chiare e molto disponibili“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!