Primo incontro istituzionale tra sindaci e giunte di Castello e Sansepolcro "Pronti a collaborare" - Tuttoggi

Primo incontro istituzionale tra sindaci e giunte di Castello e Sansepolcro “Pronti a collaborare”

Davide Baccarini

Primo incontro istituzionale tra sindaci e giunte di Castello e Sansepolcro “Pronti a collaborare”

Lun, 13/06/2022 - 14:36

Condividi su:


Luca Secondi e Fabrizio Innocenti a colloquio nel Municipio tifernate “Serve stretta sinergia su progetti e temi concreti, a partire da ferrovia ed E78 ma anche dalla cultura”

Sinergia e collaborazione istituzionale fra Città di Castello e Sansepolcro, due realtà territoriali limitrofe, Altotevere umbro e Valtiberina toscana, divise dalla geografia ma unite da vincoli storici di amicizia, storia, arte, tradizione e sviluppo economico.

E’ questo il senso concreto del primo incontro fra il sindaco tifernate Luca Secondi e quello biturgense Fabrizio Innocenti con le rispettive giunte, svoltosi in Municipio e destinato a gettare le basi di un proficuo e costruttivo confronto nell’immediato futuro su temi e questioni di interesse comune.

L’appuntamento si è aperto simbolicamente con lo scambio di cortesia di omaggi fra i due primi cittadini: da una parte un volume su Raffaello e dall’altra ovviamente su Piero della Francesca, straordinari maestri del Rinascimento che rendono la valle umbra e toscana unica e conosciuta in tutto il mondo.

Siamo felici di aver condiviso questo primo incontro da tempo in agenda, slittato a causa della pandemia ed ora reso possibile grazie alla volontà comune di iniziare un fattivo percorso di collaborazione istituzionale. Le due realtà – ha dichiarato il sindaco di Sansepolcro Innocenti dovranno iniziare ad essere considerate come entità territoriali unite anche se divise dai confini regionali. Dovremmo proseguire sulla strada del confronto permanente per poter contribuire al benessere dei cittadini. Abbiamo diverse priorità da affrontare insieme, a partire da ferrovia, E78 ‘Due Mari’ e superstrada E45, questioni centrali da anni che devono trovare risposte concrete. Questi due comprensori e città, assieme alle altre realtà istituzionali della vallata, possono fare bene e dare un futuro di sviluppo e ripartenza concreta al territorio nel suo complesso. Poi ci sono anche cultura, arte e storia che ci uniscono, Piero della Francesca e Raffaello per esempio rappresentano una eccellenza mondiale su cui poter lavorare in sinergia”.

Proprio dai progetti già avviati fra le due municipalità il sindaco Secondi intende gettare le basi per il futuro: “Il confronto al di là dei confini territoriali per noi è essenziale. Lo sviluppo del territorio dipende dalla crescita collettiva ma anche dei singoli Comuni. La rete intercomprensoriale del patrimonio museale, artistico e culturale per esempio, che vede coinvolti alcuni comuni toscani fra cui Sansepolcro, rappresenta un riferimento già esistente da sviluppare in altri settori. L’incontro di oggi ci consentirà di proseguire nella collaborazione continua al di là degli steccati amministrativi, sapendo che l’obiettivo finale è quello dello sviluppo economico, culturale, sociale di una intera vallata e comunità. Un incontro di cortesia istituzionale ma anche di lavoro”, ha concluso il sindaco di Città di Castello prima della tradizionale foto delle due giunte in sala consiliare e della stretta di mano con il collega Fabrizio Innocenti.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!