Presidente Scs nel mirino dei ladri, nuovo furto: pizzicati dalle tv Guarda le immagini - Tuttoggi

Presidente Scs nel mirino dei ladri, nuovo furto: pizzicati dalle tv Guarda le immagini

Carlo Ceraso

Presidente Scs nel mirino dei ladri, nuovo furto: pizzicati dalle tv Guarda le immagini

Sequenza inquietante, solo furti? / Indagini a carabinieri e polizia / L’appello su Facebook
Sab, 13/06/2015 - 16:21

Condividi su:


Non c’è due senza tre, recita il proverbio. Lo sa bene da oggi la famiglia dell’avvocato Massimo Marcucci, da pochi mesi alla guida della Spoleto Credito e Servizi (azionista di minoranza della Banca Popolare di Spoleto), che sabato mattina ha fatto l’ennesima, inquietante scoperta: i soliti ignoti sono tornati per la terza volta in poco più di un mese, a ‘visitare’ la villa del professionista sita nei pressi di San Giacomo, nella prima periferia di Spoleto. Il primo furto si era verificato nella notte tra il 1 e il 2 maggio quando i ladri avevano fatto razzia di oggetti di valore, argento soprattutto. Un danno stimato in circa 30mila euro. A nulla era servito il cane da guardia (forse addormentato dai malviventi e alcuni sistemi di sicurezza).

Nulla poteva far presagire che i delinquenti sarebbero tornati in azione di lì a pochi giorni. Nella notte del 6 maggio invece la villa viene di nuovo presa di mira: questa volta prendono alcuni oggetti informatici, tra cui un pc, e qualche altro oggetto di valore, tra i pochi lasciati nell’incursione precedente.

Stanotte l’ultimo blitz, immortalato dalle telecamere di sicurezza: ad agire, intorno alle 1,30, sono stati 2 uomini di corporatura robusta; entrambi in jeans, uno indossava una maglietta bianca sulla quale portava un marsupio, l’altro una polo scura. Quest’ultimo era “armato” anche di quello che in apparenza sembra un bastone (una curiosità, nel secondo furto i coniugi Marcucci hanno rinvenuto in casa 2 bastoni lasciati dai ladri). Modesto il bottino, qualche oggetto in argento e il computer del figlio. A dare l’allarme, intoro alle 5,30 è stato lo stesso Marcucci.

I video del furto, dove si notano distintamente le figure dei due malviventi, sono finiti su Facebook attraverso il quale il legale ha in qualche modo lanciato un appello: “proviamo a capire chi sono” scrive in un post. La denuncia è stata già presentata alla Polizia anche se sulla vicenda dovrebbero indagare anche i Carabinieri della locale Compagnia intervenuti questa notte, dal momento che sul comprensorio era presente una sola pattuglia (quella del Commissariato era impegnata a Perugia). Fin qui la cronaca. Certo è che la sequenza di azioni portate a termine dai soliti ignoti è inquietante: mai era successo di tre ‘colpi’ messi a segno in 6 settimane allo stesso indirizzo. Forse i ladri sono tornati per cercare la cassaforte. “Peccato che non ce l’ho” dice al telefono con Tuttoggi.info il professionista, preoccupato per la situazione che sta minando la tranquillità anche dei familiari. Le indagini, come detto, sono in corso a 360 gradi e non viene esclusa nessuna pista. Neanche quella legata ad una eventuale ritorsione nei confronti dell’uomo chiamato a guidare la cooperativa bancaria dopo le spinose vicende che ne avevano caratterizzato l’ultimo triennio.

Di certo la città del festival continua ad essere presa di mira dai ladri che, a causa anche degli scarsi organici delle forze dell’ordine, sembrano avere una vita tutt’altro che complicata nel portare a termine i loro criminosi disegni. L’ondata di furti degli ultimi mesi ha aumentato la tensione in città al punto che sono molti i negozi di oreficeria e vendo/compro oro che stanno registrando sempre più clienti interessati a vendere i propri monili pur di non lasciarli nelle mani dei furfanti.

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!