Piatto di Sant’Antonio, a Santa Maria degli Angeli si rinnova la benedizione agli animali

Piatto di Sant’Antonio, a Santa Maria degli Angeli si rinnova la benedizione agli animali

Tante persone, accompagnate dai loro amici a quattro zampe, hanno preso parte alla manifestazione

share

Si è rinnovata anche quest’anno la tradizione del Piatto di Sant’Antonio a Santa Maria degli Angeli che, come sempre, ha visto tantissime persone, famiglie e i loro amici quattro zampe, sulla piazza della Porziuncola, oltre a tante persone collegate per la diretta streaming di processione e benedizione. Anche il 21 gennaio 2018 a fare la parte del leone sono stati cani e gatti, ma non sono mancati cavalli e pony, uccelli e rettili e animali di tutti i tipi.
Il Piatto ricorda il miracolo avvenuto intorno al 1860, quando Santa Maria degli Angeli era una nota stazione per il cambio dei cavalli dei postiglioni postali in transito tra Firenze e Roma: colpita da un’epidemia, la popolazione si rivolse al Santo Protettore degli Animali, che concesse la grazia. Da allora Sant’Antonio, oltre a essere patrono di Santa Maria degli Angeli, viene anche celebrato con un mese di eventi, fino alla domenica successiva al 17 gennaio (onomastico del Santo) quando la città, imbandierata a festa, celebra unendo sacro e profano.
Dopo la Messa in Basilica papale che ha visto l’investitura dei Priori prescelti dai 12 attuali (Massimo Vaccai, Massimo Falcinelli, Fabio Calzoni, Fabio Sisti, Michele Casagrande Proietti, Costanzo Di Biccari, Pasquale Puopolo, Diego Ceccarelli, Luciano Sorbelli, Corrado Cannelli, Andrea Giammaria e Marsel Golemi) per “servire” il Piatto nel 2019 (sono  Alessio Abbati, Fabrizio Bistocchi, Alessio Castellani, Eros Famiani, Francesco Lanari, Hernan Diego Mendez, Elia Moccaldo, Giulio Passerini, Pietro Ronca, Paolo Sorbelli, Luigi Tardioli e Pietro Tosti), si è dunque svolta la processione per le vie della città con la statua di Sant’Antonio, la benedizione degli animali e del pane benedetto. Presenti, accompagnati dal gonfalone della Città di Assisi, il sindaco Stefania Proietti e l’amministrazione comunale; ad aprire  la solenne processione per le vie della città con circa 200 Priori, le autorità civili, religiose e militari, la Fanfara della Polizia di Stato.
Nel pomeriggio, appuntamenti a teatro e nella taverna dei Priori: in programma, tra l’altro, la premiazione dei cani eroi nel post sisma del 2016, lo spettacolo teatrale della scuola primaria al Lyrick (alle 17) e, alle 19, l’apertura della taverna, con cena, lotteria, strufolata e musica fino a tardi con dj Max-P.

share

Commenti

Stampa