Perugia, i mici chiedono aiuto. Le volontarie, non riusciamo più a sfamarli - Tuttoggi

Perugia, i mici chiedono aiuto. Le volontarie, non riusciamo più a sfamarli

Redazione

Perugia, i mici chiedono aiuto. Le volontarie, non riusciamo più a sfamarli

Mer, 12/09/2012 - 13:47

Condividi su:


Sa.Mi.

Le chiamano “gattare”, troppo spesso con un'accezione negativa, in realtà sono delle volontarie che dedicano gran parte delle loro giornate alla cura e al benessere dei piccoli randagi. Sono delle vere e proprie operatrici sociali, che di concerto con il servizio veterinario dell' Asl cercano di contenere e prevenire il fenomeno del randagismo.

Le colonie feline- Il parco dell’istituto per anziani Rsa Settilli (noto come ex Grocco) ospita oramai da tempo una nutrita colonia di felini. Questi gattini vengono quotidianamente accuditi sia da volontari che dagli stessi ospiti della struttura. Il tutto si svolge nel massimo decoro e nel rispetto delle norme igienico sanitarie sotto la supervisione dell’Asl, del Comune di Perugia e dei responsabili del centro. Altre colonie si trovano nel territorio di Ponte San Giovanni. L’ accudimento non si ferma alla sola alimentazione, vengono costruite delle strutture in legno per riparare i gatti nel caso di intemperie e i veterinari dell’Asl si occupano della sterilizzazione delle femmine presenti per garantire il contenimento della colonia ed un adeguato supporto sanitario.

La solidarietà- E’ stata tanta la solidarietà che si è mossa intorno a questi animaletti tanto che una nota azienda di mangimi, ha garantito una volta al mese una fornitura gratuita di scatolette per i mici, che comunque viene integrata con la solidarietà da parte degli stessi volontari. I gattini , adesso poco meno di settanta sono in ottime condizioni, nutriti e coccolati da devoti volontari e dagli anziani che trovano un grande piacere nel potersi relazionare ai simpatici felini. Infondo la stessa pet teraphy oramai è disciplina riconosciuta e accreditata ed è accreditato il positivo effetto sugli anziani scaturito dal rapporto e dalla vicinanza con gli animali.

La richiesta di aiuto- A detta della stessa Asl in questo momento la colonia dell’ex Grocco è una di quelle che funziona meglio in Umbria , un massimo esempio di collaborazione e di buona gestione e convivenza tra le realtà che insistono nello stesso ambiente. In questi giorni di rientro dalla vacanze questa ci sembra una bella storia da raccontare, per tanti anziani troppo spesso soli, per i tanti animali che vengono maltrattati e per tutti coloro che hanno il cuore pieno di solidarietà. Adesso però il cibo comincia a scarseggiare, purtroppo manacano croccheette e cibo in scatola per sfamare tutti i micetti. Per questo le volontarie non chiedono soategno in denaro ma forniture anche piccole da parte dei privati per sopperire a questa carenza. Chi volesse dare una mano può farlo telefonando ad una delle volontarie e verrà indirizzato sulle modalità di consegna del mangime. Il numero da chiamare è 349.25.94.832

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!