Perugia 1416, Fortebraccio diventa un gioco di carte - Tuttoggi

Perugia 1416, Fortebraccio diventa un gioco di carte

Redazione

Perugia 1416, Fortebraccio diventa un gioco di carte

Cinquantasei carte illustrate dal game designer Andrea Sfiligoi della Ganesh Games | Saranno vendute nel banco merchandising dell'Associazione
Ven, 20/05/2016 - 17:01

Condividi su:


Perugia 1416, Fortebraccio diventa un gioco di carte

Dopo il profumo, Fortebraccio diventa un gioco di carte. E’ questa l’ultima novità di Perugia 1416 dedicata al capitano di ventura protagonista della manifestazione che si terrà l’11-12 giugno. Un mazzo di 56 carte illustrate con una mescolanza di immagini d’epoca, come dipinti e stampe antiche, e di illustrazioni originali che citano alcune bellezze architettoniche di Perugia. Fortebraccio è un semplice, veloce gioco di carte per due giocatori che ricrea le battaglie dell’epoca dei Condottieri. Voluto dall’Associazione Perugia 1416, il gioco è stato progettato dal pluripremiato game designer Andrea Sfiligoi della Ganesha Games. Sarà in vendita dall’11 giugno nel banco merchandising dell’Associazione allestito durante l’evento, e poi distribuito nelle librerie e nei negozi specializzati di giochi.

Il gioco. Ognuno dei due giocatori sceglie un condottiero a capo del proprio esercito. Sono disponibili personaggi storici come Braccio da Montone, Erasmo da Narni, detto il Gattamelata, il Carmagnola. Le altre carte del giocatore rappresentano le truppe del condottiero. Le carte vengono giocate coperte: fa parte dell’abilità necessaria a vincere la partita cercare di indovinare il piano dell’avversario, e di anticipare in quale posizione sul campo di battaglia abbia schierato le sue truppe migliori. Le carte poste in prima fila combattono, confrontando i propri valori numerici di attacco e difesa con i valori delle carte avversarie. Le carte in seconda e terza fila fungono da rinforzi o vanno a rimpiazzare unità sconfitte. Stratagemmi e carte combattimento rappresentano invece l’impeto delle truppe e le trovate dei condottieri, portando nel gioco un ulteriore livello tattico.

“Fortebraccio” ha una durata di 10-15 minuti, una volta che se ne conoscano le regole. C’è l’idea di espanderlo in futuro con altre carte, aumentando le tipologie di truppe e i condottieri a disposizione dei giocatori. Il mazzo sarà messo in vendita dall’11 giugno nel banco merchandising dell’Associazione e, a seguire, distribuito nelle librerie e nei negozi specializzati di giochi.

Aggiungi un commento