Parroco arrestato, Bassetti invita a preghiere di "riparazione" per l'Assunta

Parroco arrestato, Bassetti invita a preghiere di “riparazione” per l’Assunta

Sara Fratepietro

Parroco arrestato, Bassetti invita a preghiere di “riparazione” per l’Assunta

Sab, 14/08/2021 - 10:16

Condividi su:


In occasione della Solennità dell'Assunta l'arcivescovo di Perugia - Città della Pieve invita a preghiere di "riparazione" per la vicenda di San Feliciano

In occasione della Solennità dell’Assunta l’arcivescovo di Perugia – Città della Pieve, il cardinale Bassetti, invita a preghiere di “riparazione” per la vicenda di San Feliciano, il cui parroco è stato arrestato per prostituzione minorile.

Un appello all’intera Diocesi che arriva mentre il prete, padre Vincenzo Esposito, attraverso il suo legale chiede una misura meno afflittiva rispetto all’arresto nel carcere di Spoleto dove si trova dal 3 agosto.

Bassetti: “Preghiere in solidarietà e riparazione coi nostri fedeli di San Feliciano”

Domenica 15 agosto, solennità della Beata Vergine Maria Assunta al Cielo, per la comunità diocesana di Perugia – Città della Pieve sarà dunque un giorno molto particolare. Il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti di mattina (alle ore 11) si recherà a celebrare l’Eucaristia, come è tradizione, nell’antica suggestiva chiesa parrocchiale intitolata alla Madonna dell’Assunta, nel quartiere perugino di Monteluce. In serata (alle ore 21) invece guiderà la recita del Santo Rosario nel Santuario della Madonna di Fatima in Città della Pieve.

E proprio in occasione della festa dell’Assunta, il presidente della Cei esorta sacerdoti diocesani, religiosi e comunità parrocchiali, nella giornata di domenica e se non è possibile in giorno feriale, a celebrare una Santa Messa e a raccogliersi in preghiera “in solidarietà e riparazione coi nostri fedeli di San Feliciano, per tutto quanto è avvenuto, verso un intero popolo che sta soffrendo”.

“Nessuno, anche chi sbaglia, può essere calpestato nella sua dignità umana”

Lo scrive il cardinale Bassetti in un suo comunicato rivolto all’intera Archidiocesi perugino-pievese (qui il testo integrale), sottolineando che “purtroppo non c’è pace per San Feliciano sul Lago. Non bastava l’arresto del parroco. Non bastava la dolorosa e preoccupante vicenda di don Vincenzo. Non bastavano le lacrime di tanti fedeli, che ho cercato di confortare, recandomi subito in mezzo a loro. Non bastava lo sguardo smarrito dei ragazzi, che, senza parole sembravano chiedermi: ‘Ma perché…?’. No, non bastava. Non bastava perché l’insipienza e la malvagità di qualcuno sembravano non avere limiti: senza curarsi minimamente della sofferenza di un popolo, è stata profanata la chiesa, che è la casa di Dio e del popolo cristiano, come fosse il più vile dei luoghi. Anche la casa canonica è stata messa a soqquadro violando in pieno la dignità di chi vi abitava. Nessuno, anche chi sbaglia, – evidenzia il cardinale Bassetti – può essere calpestato nella sua dignità umana… San Paolo nel brano della lettera agli Efesini, proclamato domenica scorsa, ha detto chiaramente: “scompaia da voi ogni sorta di malvagità”. Da parte mia non cesserò di pregare perché gli autori di questi misfatti, toccati dalla misericordia di Dio, si ravvedano e si convertano, anche se i loro crimini dovessero rimanere nascosti alla giustizia umana”.

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!