Ospedali e Asl commissariate per lasciare gli attuali direttori

Ospedali e Asl commissariate per lasciare gli attuali direttori

Le scelte per i nuovi manager della sanità umbra rinviate a luglio

share

A due mese da un’importante tornata amministrativa e ad un anno dalle elezioni regionali coprire le caselle dei vertici della sanità umbra diventa un compito ancor più impegnativo. E allora, la strategia, per ora, è mantenere le posizioni. Così la Giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale alla Salute, Luca Barberini, ha deciso di commissariare la Aziende sanitarie regionali (Usl ed Ospedaliere)  attribuendo l’incarico di commissario agli attuali direttori generali.

“Ciò in considerazione – spiega una nota della Regione – che sono in corso le procedure per l’approvazione dei bilanci 2018 che dovranno concludersi  entro il 30 giugno 2019, e che così sarà possibile garantire la continuità gestionale”.

Restano dunque in sella, ma con il titolo di commissari fino al 30 giugno: Andrea Casciari, Usl Umbria 1; Imolo Fiaschini, Usl Umbria 2; Emilio Duca, Azienda ospedaliera Perugia e Maurizio Dal Maso, Azienda ospedaliera Terni. Da luglio, anche con le idee più chiare circa i diversi “pesi specifici” della politica, si potrà provvedere alle nuove nomine dei manager della sanità umbra.

share

Commenti

Stampa