Ok all'ospedale unico del Trasimeno, ma intanto servizi a Castiglione e Città della Pieve

Ok all’ospedale unico del Trasimeno, ma intanto servizi a Castiglione e Città della Pieve

Redazione

Ok all’ospedale unico del Trasimeno, ma intanto servizi a Castiglione e Città della Pieve

Ven, 19/02/2021 - 11:53

Condividi su:


Ok all’ospedale unico del Trasimeno, ma intanto servizi a Castiglione e Città della Pieve

Voto bipartisan del Consiglio regionale sul polo unico, ma nel frattempo chiesta la piena opereratività d ella struttura di Castiglione e un presidio a Città della Pieve

Ok bipartisan all’ospedale unico del Trasimeno ed all’integrazione tra le strutture territoriali umbre e le Aziende di Perugia e Terni. L’Assemblea legislativa ha approvato all’unanimità la mozione a firma dei consiglieri Eugenio Rondini (Lega), Marco Squarta (FdI), Simona Meloni (Pd), Andrea Fora (Patto civico), Eleonora Pace (FdI) e Francesca Peppucci (Lega) che impegna la Giunta a “prevedere, nell’ambito della riorganizzazione della rete ospedaliera regionale, il completamento del sistema del Poli unici territoriali previsti nel Piano Sanitario 2009-2011, attraverso la realizzazione del ‘Polo Unico del Trasimeno’. Prevedendo una stretta integrazione funzionale tra i Poli Unici e le Aziende ospedaliere, e in particolare tra quelli di Narni-Amelia e l’Azienda Ospedaliera di Terni e quelli di Pantalla e del Trasimeno e l’Azienda Ospedaliera di Perugia.

Nel documento di chiede inoltre di operare per l’integrazione della rete ospedaliera con il costituendo sistema di elisoccorso al fine di ridurre i tempi di accesso alle strutture sanitarie.

In attesa che venga realizzato il nuovo polo unico ospedaliero del Trasimeno, si chiede la piena funzionalità e il completamento dei lavori dell’Ospedale di Castiglione del Lago in termini di strutture, dotazioni strumentali e di personale. Ed anche la presenza di un presidio di area disagiata all’Interno della ex struttura Ospedaliera di Città della Pieve.

Inoltre, si chiede di provvedere l’avvio del processo di potenziamento dei servizi territoriali dei diversi comprensori, sulla scorta della proposta che verrà presentata dall’Unione dei Comuni in funzione di Comitato dei Sindaci”.

Approvato inoltre un emendamento (19 sì, astenuto Mancini, no di Paparelli, che rileva come tali investimenti non siano ammessi dall’Ue) che chiede di domandare al Governo “risorse aggiuntive, anche nell’ambito del Recovery Plan, al fine di razionalizzare, integrare e potenziare il sistema sanitario sull’intero territorio regionale”.

Il polo unico del Trasimeno era già previsto quando si arrivò alla chiusura e alla riconversione delle strutture ospedaliere presenti nel territorio (Panicale, Passignano sul Trasimeno, Città della Pieve). Ma quella parte del Piano regionale (così come per il polo unico di Narni – Amelia) non è stata attuata. Eppure, oltre ai servizi per i residenti, il Trasimeno rappresenta nel periodo estivo il secondo comprensorio per presenze turistiche.

Tra l’altro, la realizzazione del polo unico al Trasimeno potrebbe invertire la mobilità (oggi in uscita) con le zone confinanti della Toscana.

Nel nuovo Piano sanitario regionale il completamento dei poli unici ospedalieri dovrà tener conto sia del potenziamento della rete di emergenza-urgenza e 118 (con l’implementazione del servizio di elisoccorso), sia, soprattutto, del potenziamento dei servizi territoriali, da ricomprendere nella nuova organizzazione della medicina specialistica, domiciliare e del raccordo con le aggregazioni dei medici di medicina generale.

Si tratta di un atto di indirizzo. Ma il fatto che si sia espresso in modo unanime il Consiglio regionale può essere il segno che finalmente il Trasimeno avrà il suo ospedale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!