Officine Grandi Riparazioni di Foligno, presentato il programma che celebra il centenario - Foto TO® -

Officine Grandi Riparazioni di Foligno, presentato il programma che celebra il centenario – Foto TO®

Redazione

Officine Grandi Riparazioni di Foligno, presentato il programma che celebra il centenario – Foto TO®

Mer, 26/10/2011 - 12:02

Condividi su:


Elisa Panetto

1911-2011: 100 anni di vita dell’Officina Manutenzione Ciclica Locomotive di Foligno. Un compleanno secolare che Trenitalia – Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Comune di Foligno, Gruppo Modellistico Storico “I Sorci Verdi” di Foligno e l’Istituto Tecnico Tecnologico “Leonardo Da Vinci” di Foligno intendono celebrare con un ventaglio articolato di eventi ed appuntamenti i prossimi venerdì 28 e sabato 29 ottobre.

Mostre fotografiche e ferromodellistiche, esposizione dei disegni degli alunni delle scuole elementari e dei modellini realizzati dagli studenti dell’ITIS di Foligno nella Corte di Palazzo Trinci, un convegno celebrativo dal titolo “I 100 anni delle Officine di Foligno” con le massime autorità istituzionali all’Auditorium San Domenico (dove sarà distribuito in omaggio un libro di fotografie che riguardano le OGR) e, per finire, l’appuntamento conclusivo con le “Porte Aperte” alle Officine per scoprire direttamente “vis-à-vis” l’impianto e le locomotive elettriche in un giro di circa 30 minuti. Una visita che, a detta degli organizzatori, potrebbe rivelarsi sorprendente visto che ci sono lavorazioni che non si riscontrano in molte altre parti d’Italia.

Alla conferenza stampa di presentazione delle celebrazioni, Gianluca Cocci, responsabile dell’Officina Manutenzione Ciclica Locomotive Foligno per Trenitalia, ha ricordato che “le OGR di Foligno sono le più grandi d’Italia ed il suo centenario rappresenta l’occasione per incontrare la città, che da sempre ha un forte legame con l’impianto. L’incontro intende ricordare la storia delle Officine, ma anche fare un punto sulla situazione attuale, vale a dire cosa significano oggi. L’opportunità è bella anche per scoprire quello che succede in questo piccolo mondo complesso che vive di una vita propria come fosse una piccola società”.

“Avevamo abbozzato questa iniziativa diversi mesi fa” ha spiegato il sindaco del Comune di Foligno, Nando Mismetti, a proposito dell’evento. “Un’iniziativa che per l’appunto guarda alla storia, dunque alla memoria, e al suo futuro, quindi alle prospettive, anche in considerazione di interventi programmati, come la piastra logistica. Questa struttura ha fatto la storia della nostra città ed è stata fondamentale per la sua identità ed il suo sviluppo: diverse generazioni, a Foligno, sono state infatti di ferrovieri. Questo rapporto tra le Officine e la città si vede sempre più consolidare e la presenza al convegno di venerdì della Provincia e della Regione ne sottolineano l’importanza e l’attenzione”.

Nel 1911 fu avviata la costruzione del nucleo originale dell’impianto delle Officine Grandi Riparazioni di Foligno, che si sviluppava su un’area di 110mila metri quadrati. La grande guerra rallentò il completamento della struttura e l’avvio della produzione, ma già nel 1919 usciva la prima locomotiva riparata. Da lì, tutti i grandi interventi sulle più prestigiose locomotive italiane del gruppo 746 e sulle grandi Pacific del gruppo 691, per arrivare alle nuove locomotive elettriche del gruppo E 626, attività che divenne prima prevalente e poi, dal 1945, esclusiva. Nel secondo dopoguerra l’impianto di Foligno potenziò ed estese i reparti di lavorazione su un’area di 142mila metri quadrati – 80mila dei quali coperti – (le sue dimensioni attuali) e si adeguò brillantemente, grazie alla grande esperienza maturata dalle sue maestranze, alle nuove tecnologie elettroniche, affrontando la riparazione di locomotive delle ultime generazioni, attività proseguita fino ad oggi, dove lavorano circa 600 dipendenti, di cui circa 500 addetti delle Officine, mentre gli altri lavorano sulla base di appalti. Il picco massimo dell’occupazione è stato toccato all’inizio degli anni ’80, quando lavorano circa 1.400 persone, riduzione dovuta al cambiamento dell’organizzazione e della società. “Scelte aziendali già ci sono state: l’Officina fa manutenzione ciclica di tutte le locomotive” ha precisato Cocci. “Se questa scelta troverà sviluppo o ridimensionamento dipenderà dalle risposte. Quelle positive stanno arrivando in misura confortante e si stanno facendo passi avanti”.

Questo il programma della due giorni:

VENERDI’ 28 OTTOBRE

Palazzo Trinci, ore 16,30 – Inaugurazione della mostra di fotografie e disegni tecnici dell’Officina e delle locomotive. Lavori degli allievi delle scuole elementari e documentazione fotografica storica e di modelli realizzati dagli studenti dell’I.T.I.G. “Leonardo Da Vinci” di Foligno.
Auditorium San Domenico, ore 17,00 – “I 100 anni delle Officine di Foligno”. Interventi:
Gianluca Cocci, responsabile Officina Manutenzione Ciclica Locomotive Foligno – Trenitalia
Nando Mismetti, sindaco di Foligno
Catiuscia Marini, presidente Regione Umbria
Marco Vinicio Guasticchi, presidente Provincia di Perugia
Maria Rita Lorenzetti, presidente Italferr (Gruppo F.S. italiane)
Renato Covino, professore ordinario di storia contemporanea – Università degli Studi di Perugia
Donato Carillo, responsabile Direzione Tecnica – Trenitalia
Angelo Andriulli, responsabile Manutenzione Ciclica Locomotive e Carrozze – Trenitalia
SABATO 29 OTTOBRE

Officina Manutenzione Ciclica Locomotive Foligno – Trenitalia, Viale Ancona n. 114/Via Campagnola – Foligno (PG), ore 08,30 – 18,00
Mostra di modellismo ferroviario e lavori degli studenti dell’I.T.I.G. “Leonardo Da Vinci” di Foligno e visite guidate dell’impianto. Per prenotazioni: isorciverdi@virgilio.it
Palazzo Trinci, ore 08,30 – 19,00 – Mostra di fotografie, disegni e modellini, visitabile anche domenica 30 ottobre.

© Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!