Nottata di furti dal centro storico alla periferia, e torna il fenomeno degli scippi

Nottata di furti dal centro storico alla periferia, e torna il fenomeno degli scippi

Nel mirino dei ladri anche un vivaio ed una norcineria, trafugati prosciutti e parmigiano

share

Una nottata di ladri in piena azione a Foligno: dalla periferia, al cuore del centro storico. Prese di mira abitazioni, un vivaio e persino uno ‘storico’ negozio di alimentari in pieno centro.

A finire nel mirino, come detto, il Vivaio Benedetti in via Daniele Manin, lungo la strada che porta dal centro commerciale San Magno a Montefalco, a ridosso della rotatoria di Scafali. A segnalarlo è lo stesso proprietario, dopo aver sporto regolare denuncia alle autorità competenti.

“Questa notte mi sono stati rubate attrezzature per la manutenzione del verde – fa sapere – per un importo complessivo di almeno cinquemila euro. Sono entrati rompendo la rete e portandosi via decespugliatori, tosasiepi, motoseghe, aste potatrici, soffiatori ed attrezzi vari – racconta con dovizia di particolari – inoltre, hanno anche aperto i cassetti del punto vendita ma senza trovare i soldi perché la sera li togliamo”.

E sempre nella zona della pianura folignate, esattamente tra le frazioni di Corvia e Borroni, sono state saccheggiate alcune abitazioni, anche se non è dato sapere – al momento – se tali episodi possano essere collegati tra loro.

Certamente ‘sui generis’ il furto che nottetempo ha riguardato la storica norcineria dei Fratelli Camilletti proprio nel bel mezzo di via Gramsci, la ‘via della Movida folignate’. Ladri ‘buongustai’ che si sono portati via un bel bottino, anzi un ‘buon bottino’ composto da otto prosciutti e sette grossi pezzi di parmigiano.

A scoprire la ‘razzia gastronomica’ sono stati gli stessi proprietari Fabio e Piero quando questa mattina sono andati ad aprire il negozio. I ladri, entrati dall’ingresso laterale di via Palestro hanno rubato quello che era rimasto nel fondocassa, all’incirca un centinaio di euro, per poi puntare su qualcosa di decisamente più interessante.

Tra prosciutti e formaggi il danno economico è stato quantificato in circa 2500 euro anche se la rabbia è quella di non poter più offrire alla clientela prodotti di prima qualità, considerando che i prosciutti erano stati da poco ritirati da un lungo processo di stagionatura.

A questi raid, vanno aggiunti altri furti ed atti vandalici perpetratisi negli scorsi giorni in centro storico: sia in via Ballestracci che in via Corso Nuovo, sono stati spaccati i finestrini di auto in sosta, senza asportare nulla di quanto contenuto all’interno delle vetture.

Torna a preoccupare anche il fenomeno degli scippi: tre colpi in meno di tre settimane. In viale Firenze una donna è stata avvicinata da due giovani in scooter, in un altro caso in via Palombaro è stata asportata la borsa da un’auto appena parcheggiata e sempre nella zona tra viale Firenze e l’Agorà, una borsa è stata ‘prelevata’ dal cestino di una bicicletta. E intanto, la sezione cittadina di Casapound è tornata ad annunciare l’avvio di ‘passeggiate per la sicurezza’.

share

Commenti

Stampa