Norcia, torna il “Piantamaggio”

Norcia, torna il “Piantamaggio”

Per l’occasione la Pro Loco di Campi ripropone anche quest’anno un torneo di ruzzola

share

Nel nursino, e in particolare nella Valle Castoriana, nei centri frazionali di Campi e Ancarano, il tradizionale “Piantamaggio” tornerà ad animare la serata del 30 aprile. La manifestazione, dalle origini certamente pagane e riproposta ogni anno per celebrare la primavera e la fertilità, è una delle più radicate e folcloristiche del territorio.
Proprio nel pomeriggio del 30 aprile gli uomini torneranno a riunirsi per sostituire il “maggio” vecchio con un nuovo albero, generalmente un pioppo tagliato nelle vicinanze. Una volta spogliato della sua corteccia (simbolo di purezza e fertilità), con l’aggiunta di un ramo frondoso (simbolo dello sbocciare dell’amore) e della bandiera italiana (simbolo patriottico) nella parte culminante, l’albero verrà piantato nella piazzetta del paese.
Come sempre, la serata sarà vissuta come un momento di allegria e di grande convivialità. Anche quest’anno la Pro Loco di Campi organizzerà un vero e proprio evento, per valorizzare questo appuntamento con la tradizione, arricchendolo con altri momenti conviviali e di socializzazione. Mercoledì 30 aprile tutto avrà inizio alle ore 17. Volontari del paese andranno alla ricerca dell’albero più imponente, che sarà segato, trasportato e piantato nella piazza principale. Un’operazione che, per ritornare alle origini della tradizione, sarà eseguita nel suo complesso interamente a mano, senza l’ausilio di mezzi meccanici. Una volta piantato, sotto il “Maggio” sarà allestito un vero e proprio banchetto aperto a tutti, a base di fave, pecorino, porchetta e dolci.
E non finirà qui. L’A.S.D. Pro Loco Campi, per giovedì 1 maggio, organizzerà, a partire dalle 9,00, anche un “Torneo di ruzzola a squadre, ognuna composta da cinque persone. E anche questa competizione sarà coronata, per rimanere nel solco della tradizione, dal “pranzo del primo maggio”. Premi gastronomici saranno invece assegnati alle prime tre squadre classificate.

share

Commenti

Stampa