Norcia al secondo Forum delle Città Celestiniane -

Norcia al secondo Forum delle Città Celestiniane

Redazione

Norcia al secondo Forum delle Città Celestiniane

E intanto si lavora ad un percorso turistico-culturale itinerante nei luoghi di Celestino V
Gio, 04/09/2014 - 09:37

Condividi su:


La città di Norcia ha avuto un ruolo di primo piano nel secondo forum delle città celestiniane svoltosi nei giorni scorsi a L’Aquila. Una ricca delegazione, formata dal sindaco Nicola Alemanno, dall’assessore alla cultura Giuseppina Perla e dal vice-sindaco Cristina Sensi, ha preso parte all’iniziativa che ha l’obiettivo di allargare sempre di più gli orizzonti della Perdonanza Celestiniana ritrovando e riallacciando i legami con tutti quei luoghi, in Italia e in Europa, dove Celestino V e i monaci celestini hanno lasciato le loro tracce. Una grande operazione culturale per approfondire la storia, riscoprirla e renderla patrimonio di tutti ma anche per testimoniare la vicinanza a L’Aquila dopo il terremoto del 6 aprile 2009.

Dopo l’incontro con la delegazione aquilana avuto a giugno a Norcia – ha detto il sindaco Alemanno – abbiamo iniziato una ricerca storica dei legami esistenti tra le due città e ne abbiamo trovati tantissimi. È con grande entusiasmo che aderiamo alla rete delle città Celestiniane sia per i legami storici, sia per quelli intrapresi di recente. Vogliamo essere vicini a L’Aquila ora e in futuro con la convinzione che la città riuscirà a rinascere così come ha fatto Norcia dopo il terremoto del 1979”.

Ed in effetti, come hanno evidenziato nel corso del forum Rita Chiaverini e Romano Cordella, membri della Deputazione di storia Patria per l’Umbria, tra Norcia e L’Aquila numerosi sono stati nel corso dei secoli i rapporti culturali, economici, istituzionali ed anche religiosi visto che dal 1485 al 1810 i monaci celestini erano presenti nel monastero attiguo alla  basilica di San Benedetto.

Norcia pertanto – dichiara l’assessore alla cultura Giuseppina Perla – ha accolto la proposta dell’assessore al turismo dell’Aquila Lelio De Santis ed entrerà nel coordinamento delle città Celestiniane con sede all’Aquila al fine di promuovere la rete di città legate da questo passato comune e di proporre e promuovere nuove idee lavorando allo sviluppo di un percorso turistico – culturale itinerante nei luoghi di Celestino V.  Il gruppo di città, inoltre, lavorerà in sinergia per arricchire il programma del terzo forum che si terrà nel 2015”.

La delegazione guidata dal sindaco Alemanno, infine,  nel giorno della Perdonanza Celestiniana ha sfilato con il gonfalone della città di Norcia nel corteo della Bolla svoltosi sempre a L’Aquila in occasione dell’apertura della Porta Santa presso la basilica di Santa Maria di Collemaggio.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!