Neopatentata finisce fuori strada con l’auto, era ubriaca: denunciata

Neopatentata finisce fuori strada con l’auto, era ubriaca: denunciata

Redazione

Neopatentata finisce fuori strada con l’auto, era ubriaca: denunciata

Mar, 22/11/2022 - 11:15

Condividi su:


Neopatentata aveva il tasso alcolemico di oltre 2 grammi al litro. E i carabinieri fermano anche altri 3 automobilisti ubriachi

Era ubriaca una giovane neopatentata, protagonista di un incidente stradale avvenuto nella zona del Trasimeno, nei pressi di una rotonda. In particolare, l’incidente è avvenuto giovedì notte a Paciano, con la giovane, nemmeno ventenne, che ha fatto tutto da sola: è infatti uscita di strada in prossimità di una rotonda. Fortunatamente è rimasta illesa, tanto da aver rifiutato le cure dei sanitari del 118. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del Norm di Città della Pieve, che hanno sottoposto la neopatentata ad alcoltest. Aveva un tasso alcolemico pari a 2,07 gr/L.

Conclusi i rilievi del sinistro e ripristinata la viabilità stradale, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia la donna, poiché ritenuta presunta responsabile di essersi posta alla guida in stato di ebbrezza alcolica, violando l’art. 186 comma 2 lettera “c” del Codice della Strada. La ragazza rischia la sospensione della patente di guida da uno a due anni, un’ammenda che va da 1.500 a 6.000 € e l’arresto da sei mesi ad un anno.

Non è l’unica persona denunciata perché ubriaca alla guida: i militari dell’Arma della Compagnia pievese, infatti, ne hanno deferiti alla Procura altri 3 dopo i controlli effettuati nel fine settimana nei pressi di alcuni locali nella zona di Castiglione del Lago.

Oltre alla neopatentata protagonista dell’incidente, un’altra ragazza umbra è stata fermata alla guida con un tasso pari a 0,88 gr/L. Un altro un ragazzo, poco più che trentenne di origini campane, già noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso alla guida con un tasso alcolemico pari a 1,24 gr/L, Oltre alla denuncia, scatterà la sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno, ma rischiano pure un’ammenda che va dagli 800 ai 3.200 euro e l’arresto fino a sei mesi.

Infine, un trentenne di origini toscane, anch’esso controllato nella medesima circostanza, è stato sorpreso alla guida con un tasso alcolemico pari a 1,79 gr/L. Denunciato, oltre alla sospensione della patente di guida da uno a due anni, rischia un’ammenda che va da 1.500 a 6.000 euro e l’arresto da sei mesi ad un anno.

(foto di repertorio)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!