Mercato Coperto: interventi, tempi, gestione - Tuttoggi

Mercato Coperto: interventi, tempi, gestione

Redazione

Mercato Coperto: interventi, tempi, gestione

In Commissione l'audizione dei tecnici per i dettagli sul progetto
lunedì, 02/12/2019 - 13:33

Condividi su:


Mercato Coperto: interventi, tempi, gestione

Il progetto del Mercato Coperto approfondito in V Commissione con l’audizione i dirigenti comunali Becchetti, Zepparelli e Naldini.

L’ing. Becchetti ha ripercorso a grandi linee le tappe che hanno portato all’attuale situazione, ricordando come nel 2014 il progetto per la riqualificazione del mercato coperto sia stato finanziato per una somma complessiva di circa 6 milioni di euro, in larga parte a carico della Regione Umbria ed in parte a carico della Fondazione Cassa di Risparmio.

Il progetto in tre fasi

L’esecuzione del progetto è in tre stralci funzionali. Il primo ha riguardato principalmente l’attività di spostamento delle attività commerciali storicamente presenti nella struttura, in parte delocalizzate in piazza del Circo ed in parte all’interno della rocca Paolina.

Il secondo stralcio, ancora in essere, riguarda invece gli interventi sulla struttura vera e propria con importanti opere di consolidamento della stessa. Accanto all’appalto principale se ne sono poi aggiunti, con le somme a disposizione, anche altri relativi alla realizzazione delle scale mobili e degli ascensori, solo per citare i principali interventi. Questo secondo stralcio, così corposo, ha fatto registrare ben presto alcune problematiche soprattutto in merito alla contestazione dell’aggiudicazione, con conseguente ricorso al tar e poi al Consiglio di Stato. Tale ricorso, pur se rigettato, ha determinato significativi allungamenti dei tempi di realizzazione. Altra criticità ha riguardato la realizzazione della copertura mobile, con lavori sospesi nel marzo 2018, poi ripresi e nuovo termine per la conclusione fissato al 23 dicembre 2019.

Becchetti ha spiegato che finora il secondo stralcio dei lavori è stato completato per circa il 90%; quanto alle opere accessorie: gli ascensori sono stati completati; per la copertura mobile si sta valutando la sostituzione della ditta subappaltatrice lombarda con un gruppo di imprese locali; la partita relativa alla progettazione esecutiva degli spazi mercatali prevede l’affidamento dei lavori entro fine anno; le scale mobili sono già state posizionate; per il montacarichi si stima di poter affidare i lavori entro fine anno.

I tempi

Quanto alla tempistica, Becchetti ha stimato che, se tutte le criticità troveranno rapida soluzione come si auspica, le opere “al grezzo” potranno essere consegnate entro aprile 2020. Poi il completamento delle finiture spetterà, come da accordi, al gestore della struttura.

La gestione

Proprio per ciò che concerne l’affidamento della gestione del nuovo mercato coperto, l’ing. Zepparelli ha riferito che con delibera del 2014 la giunta stabilì che uno degli indirizzi del progetto di riqualificazione, dopo i lavori di recupero degli spazi, dovesse essere quello volto ad individuare un soggetto cui affidare la gestione della struttura rinnovata. A tal proposito con delibera del luglio 2018 la Giunta ha poi definito una serie di indirizzi da applicare nella procedura finalizzata ad assegnare la gestione; alla luce di tali indirizzi la soluzione scelta dagli uffici è stata quella della cosiddetta “concessione patrimoniale”.

Definito il quadro generale, tutti gli indirizzi sono confluiti nel bando di gara pubblicato a dicembre del 2018 con termine ultimo per le offerte prorogato al 31 maggio 2019. Alla gara ha partecipato un solo soggetto, la cui proposta è stata oggetto di attenta valutazione da parte della Commissione di gara da giugno fino al ottobre 2019. L’11 novembre scorso gli atti di gara sono stati quindi approvati e si è provveduto all’aggiudicazione definitiva “non efficace”, in quanto subordinata all’effettuazione di tutti i controlli di rito.

Zepparelli ha spiegato che quando si procederà con l’aggiudicazione definitiva “efficace”, l’assegnatario dovrà presentare un progetto tecnico concernente i lavori da effettuare a completamento della ristrutturazione; si procederà poi alla sottoscrizione degli atti ed all’immissione nel possesso, cui seguiranno i lavori come progettati e tutti gli adempimenti di legge in merito all’agibilità e quant’altro. Solo dopo tutto questo iter prenderà il via formalmente la convenzione vera e propria.

Il parcheggio

Il terzo dirigente ad intervenire è stato l’ing. Naldini cha ha illustrato i dettagli relativi al progetto per la riqualificazione del parcheggio del Mercato Coperto, gestito da Sipa. Naldini ha spiegato che la volontà dell’Amministrazione è stata quella di garantire l’apertura del parcheggio contemporaneamente al cantiere per la riqualificazione della struttura mercatale pur con qualche limitazione funzionale. In merito al recupero del parcheggio, Sipa ha presentato dapprima un progetto preliminare, approvato nel 2017 dalla giunta, e poi un progetto definitivo che ha ottenuto tutti i pareri positivi da parte degli organismi competenti.

Il 31 ottobre 2019 il Comune di Perugia ha approvato questa progettazione definitiva, cui seguirà ora il progetto esecutivo e la successiva indizione di gara da parte di Sipa per l’assegnazione dei lavori. Questi ultimi riguarderanno: la riqualificazione impiantistica, l’adeguamento degli impianti tecnici (casse, sbarre, ecc.), la riqualificazione estetica, il rifacimento delle rampe con adeguamento della larghezza di un tratto di strada.

Da una stima effettuata si conta di poter avere il progetto esecutivo entro due mesi da oggi, mentre si ritiene che i lavori potranno iniziare nella seconda metà dell’estate del 2020 per poi concludersi entro il mese di aprile del 2021.

Giubilei chiede dettagli

Giuliano Giubilei ha chiesto di poter avere dettagli sulla compagine che ha presentato l’unica offerta per la gestione del mercato coperto, nonché lumi sul progetto da essa presentato. Il consigliere ha fatto rilevare che, dall’esposizione dei dirigenti, si profilano tempi piuttosto lunghi per il completamento della riqualificazione del mercato coperto e del sottostante parcheggio.

Rispondendo al quesito l’ing. Zepparelli ha riferito che l’aggiudicatario è una costituenda associazione temporanea di scopo composta da diversi soggetti. La proposta gestionale presentata dall’aggiudicatario ha una definizione coerente con gli indirizzi richiesti dall’Amministrazione comunale; tra questi l’insediamento nella nuova struttura di attività legate a food ed agroalimentare, la riserva di 500 metri quadri a particolari categorie merceologiche, ecc.

Il livello della proposta complessiva, ad oggi, risente del fatto che non è stato ancora completato l’intervento tecnico di recupero dell’immobile e che il raggruppamento non si è ancora formalmente costituito.

Gli operatori di piazza del Circo

Il capogruppo di Progetto Perugia Francesco Vignaroli ha chiesto di sapere quale sarà il destino degli operatori oggi ospitati in piazza del Circo ed all’interno della rocca Paolina. A tal proposito l’ing. Becchetti ha spiegato che le 3-4 attività commerciali alimentari verranno riportate all’interno del rinnovato mercato coperto nell’area della terrazza. Per ciò che concerne le altre attività, non alimentari, sono state formulate dal Comune diverse ipotesi di ricollocazione al di fuori del mercato coperto, ma ad oggi nessuna di esse è stata accettata.


Condividi su:


Aggiungi un commento