Manifestazione Casapound, Di Stefano "riprendiamo i nostri quartieri". Anpi "Perugia è antifascista" - Tuttoggi

Manifestazione Casapound, Di Stefano “riprendiamo i nostri quartieri”. Anpi “Perugia è antifascista”

Sara Minciaroni

Manifestazione Casapound, Di Stefano “riprendiamo i nostri quartieri”. Anpi “Perugia è antifascista”

Tutto è filato liscio a Ponte San Giovanni, il lavoro delle forze dell'ordine, la macchina della sicurezza, il buonsenso. Tutto ha lavorato affinché non si creassero disordini.
Sab, 16/12/2017 - 21:19

Condividi su:


[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Tutto è filato liscio a Ponte San Giovanni, il lavoro delle forze dell’ordine, la macchina della sicurezza, il buonsenso. Tutto ha lavorato affinché non si creassero disordini. Il corteo di Casapound ha sfilato come da programma, in ritardo rispetto all’orario previsto, ma rimanendo compostamente sul tracciato assegnato. Il presidio antifascista nei giardinetti pubblici nei pressi del Cva è stato composto fino all’ultimo e ha ottenuto poi il permesso di sfilare fino alla rotonda della Piazza del Mercato. Una sfida a colpi di cori a distanza, di striscioni più o meno colorati.

Casapound ha ricevuto il suo leader nazionale Simone Di Stefano, “puntiamo al 3% nazionale. Entrare in parlamento in primavera è l’obiettivo principale per iniziare una rivoluzione in questa nazione, perché i nostri deputati in parlamento sapranno fare la differenza”. Lo ha detto il segretario nazionale, mentre i suoi manifestavano contro “il degrado delle periferie e l’immigrazione”.

E poi Di Stefano ha preso parte all’incontro incontro in occasione del primo anno dall’apertura della sezione perugina nella sede di Elce. “Continuiamo ad aprire sezioni – ha detto – stiamo crescendo molto anche in questa regione e i risultati sono in crescita in tutta Italia. C’e’ molto da lavorare, ma oggi siamo su tutti i territori e bisogna farsi una ragione del fatto che Casapound esiste e si candida democraticamente alle elezioni”.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_separator css=”.vc_custom_1513458209450{padding-top: 5px !important;padding-bottom: 5px !important;}”][vc_custom_heading text=”Alcuni momenti delle manifestazioni (clicca per ingrandire le foto)” font_container=”tag:h4|text_align:center|color:%231e73be” google_fonts=”font_family:ABeeZee%3Aregular%2Citalic|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal” link=”url:http%3A%2F%2Ftuttoggi.info%2Fmanifestazione-casapoud-stefano-riprendiamo-nostri-quartieri-anpi-perugia-antifascista%2F431395%2F%23jp-carousel-431403||target:%20_blank|”][vc_images_carousel images=”431404,431403,431413,431412,431411,431410,431409,431408,431407,431406″ img_size=”750×500″ onclick=”custom_link” custom_links_target=”_blank” speed=”3000″ slides_per_view=”3″ autoplay=”yes” hide_pagination_control=”yes” hide_prev_next_buttons=”yes” partial_view=”yes” wrap=”yes”][vc_separator css=”.vc_custom_1513458209450{padding-top: 5px !important;padding-bottom: 5px !important;}”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

Di Stefano poi, sollecitato da una domanda di un cronista su una possibile vicinanza ideologica con la Lega, ha ribadito un secco ‘no’ alle alleanze con i partiti del centrodestra: “Ad oggi a livello nazionale non possiamo partecipare a una coalizione, perché Silvio Berlusconi é quello che insieme al PD ha sostenuto Mario Monti e il governo Letta. Noi non vogliamo nulla a che fare con queste persone”.

Il leader del movimento di estrema destra ha parlato anche del programma politico che verrà presentato alle prossime elezioni: “Siamo qui a spiegare come vogliamo risolvere i problemi – ha detto ai militanti perugini – stabilire chi deve rimanere nella nostra nazione e chi non ha il diritto di starci, di come dobbiamo dare il lavoro e la possibilità di fare figli agli italiani. Ci riteniamo eredi storici del fascismo – ha spiegato ai giornalisti – ma sono passati ottanta anni e ci assumiamo le responsabilità degli errori che sono stati fatti. Non siamo certo qui a chiedere uno stato totalitario ma quelle soluzioni, soprattutto per quanto riguarda le iniziative sociali, casa e lavoro, possono essere riproposte oggi“. 

Dalla parte opposta del quartiere il gruppo colorato del presidio Antifascita replicava, “Perugia è solo antifascista. Siamo tutti antifascisti”. “Noi abbiamo creato una rete – spiega la presidente Anpi – per difendere i valori della Costituzione e dell’antifascismo. Sono momenti non fine a se stessi ne avremo altri, servono a far si che la Costituzione entri nel cuore di tutti, per conoscerci e costruire insieme un percorso democratico non è il muro contro muro”

GUARDA IL VIDEO

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_video link=”https://youtu.be/-PmrH-dyFXY”][/vc_column][/vc_row]

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!