Manca autorizzazione piano sicurezza, salta la notte bianca di Passignano

Manca autorizzazione piano sicurezza, salta la notte bianca di Passignano

Diecimila persone previste ne fanno un evento ad alto rischio

share

A Passignano è stata annullata la notte bianca prevista per il 19 agosto. Il responsabile incaricato dall’organizzazione dell’evento (Proloco) ha di fatto ammesso in sede del tavolo tecnico convocato per la sicurezza che non c’erano le condizioni per garantire l’autorizzazione. Alle parti non è rimasto che prenderne atto. Dall’amministrazione comunale, che pure non ha ruolo diretto sulla manifestazione ma ha la responsabilità autorizzativa, sia la Proloco, così come l’associazione commercianti.

Effetto diretto dei fatti di piazza San Carlo a Torino e dei provvedimenti che ne derivano a cascata. Perché la sicurezza viene prima di tutto, il responsabile del piano sicurezza dell’evento, incaricato dalla Proloco ha ottenuto inserendo i parametri di Passignano nella nuova tabella formulata dal Prefetto di Roma (utile a definire il grado di rischio di una manifestazione). Per un evento che supera annualmente le 10 mila presenze il  verdetto è stato di: evento ad alto rischio.

Cioè significa che in pochissimo tempo si sarebbe dovuto risolvere il problema della presenza di autobotti per l’antincendio sul posto (non essendoci una stazione dei vigili del fuoco a meno di 15 minuti) e alla presenza di almeno un estintore ogni 200 metri quadrati di suolo destinato all’evento. E soprattutto 40 (il numero ricorre ancora) addetti al servizio antincendio con certificati per il rischio elevato. Il responsabile incaricato dall’organizzazione dell’evento (Proloco) ha di fatto ammesso in sede del tavolo tecnico convocato per la sicurezza che non c’erano le condizioni per garantire l’autorizzazione. Non è rimasto che prenderne atto. Tutti.

Una tabella, con valori precisi di riferimento. Durata dell’evento, tipologia del luogo scelto, logistica dell’area (accessibilità, presenza di disponibilità di acqua), stima dei partecipanti (quando si superano le 10 mila presenze si è sempre a rischio elevato), densità dei partecipanti, posizione dei partecipanti (in piedi o seduti), condizioni dei partecipanti (aggressivi, rilassati, eccitati), sono solo alcuni esempi delle voci inserite nella tabella per calcolare se il livello di rischio è alto, medio o basso.

share

Commenti

Stampa