Madonna Alta, la vegana salva 2 alberi ma si prende una denuncia

Madonna Alta, la vegana salva 2 alberi ma si prende una denuncia FOTO

Massimo Sbardella

Madonna Alta, la vegana salva 2 alberi ma si prende una denuncia FOTO

Mer, 13/01/2021 - 16:12

Condividi su:


Madonna Alta, la vegana salva 2 alberi ma si prende una denuncia FOTO

Gli operai hanno chiamato i carabinieri | Laleh Rashtian annuncia che domattina sarà ancora in via Maertiri dei Lagher

Salva, per ora, due degli alberi rimasti a Madonna Alta, ma si prende una denuncia per interruzione di pubblico servizio. Laleh Rashtian, animalista, vegana e antispecista, già protagonista di clamorose azioni a difesa di animali e ambiente, non abita nella zona di Madonna Alta. E quindi non sapeva della protesta di chi nella zona, da giorni, chiede di interrompere il progetto per l’abbattimento dei grandi alberi, “colpevoli” di danneggiare i marciapiedi.

Polizia e carabinieri, ma la vegana
resta abbracciata agli alberi 5 ore e (per ora) li salva

Gli alberi di Madonna Alta

Questa mattina, quando si è trovata davanti ruspa e operai intenti ad abbattere gli alberi rimasti, ha manifestato la propria rabbia contro gli esecutori e soprattutto i mandanti, a Palazzo dei Priori.

“Volevano uccidere anche gli altri due alberi – racconta -. Mi sono posizionata davanti a uno dei due alberi, l’ho abbracciato gridando che io non glielo avrei mai permesso, che non si dovevano azzardare a toccare nessuno dei due alberi rimasti”.

In base all’ordinanza, tutti e quattro gli alberi della via dovevano essere abbattuti. Ma di fronte a quella protesta, gli operai si sono dovuti fermare e hanno chiamato i carabinieri.

Ma Laleh Rashtian ha gridato la propria rabbia anche ai militari, che hanno tentato di indurla a desistere.

L’ennesima denuncia

“Alla fine, sono stata un’ora e mezzo – racconta – mi hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio. Denuncia – sottolinea – che si mette insieme a tutte le altre…”. Però il servizio di abbattimento è stato interrotto, anche se la sorte di quei due alberi è segnata.

“Sono vegan da 22 anni, antispecista – spiega Laleh Rashtian – e combatto contro ogni forma di ingiustizia, contro ogni forma di discriminazione. La Terra non è la nostra, siamo ospiti, stiamo devastando il Pianeta. Gli alberi sono esseri viventi e vanno rispettati, sono creature che esistono da molto più di noi, la loro vita è sacra. Oltretutto è grazie a loro se noi respiriamo, e questo è il ringraziamento. Ho già protestato diverse volte quando mi sono imbattuta nella ‘potatura’ degli alberi, ma non mi era mai successo di trovarmi di fronte ad una scena simile, e soprattutto nel mentre volevano continuare ad uccidere. Il sindaco e il comune devono interrompere una volta per tutte questa opera di devastazione degli altri esseri viventi”.

Gli animali

Alberi uccisi, ma anche animali. E ricorda i mille scoiattoli grigi uccisi a Perugia, le nutrie del laghetto del Percorso verde a Pian di Massiano. Anche le derattizzazioni.

“Non fare ad altri ciò che non vorresti fosse fatto a te – prosegue -. Basterebbe mettere in atto questo, e vale per tutti: animali non umani, animali umani e tutti gli esseri viventi. Contro specismo e antropocentrismo, perché tutti vogliono e devono vivere, Madre Terra non merita questo trattamento”.

L’appello al quartiere

Nel quartiere anche altri contestano l’abbattimento degli alberi. Tant’è che qualcuno ha affisso cartelli. “Ma protestare e poi restare in casa – commenta Laleh Rashtian – non basta. Se scendiamo in strada loro non potranno tagliare gli alberi”. Lei, domani mattina, sarà ancora in via Martiri dei Lager.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!