Madama Butterfly alla Scala, successo dei cantanti ex allievi del Teatro Lirico - Tuttoggi

Madama Butterfly alla Scala, successo dei cantanti ex allievi del Teatro Lirico

Redazione

Madama Butterfly alla Scala, successo dei cantanti ex allievi del Teatro Lirico

Sindaco Cardarelli e Assessore alla Cultura Laureti, “Motivo di soddisfazione e di orgoglio per la città”
Mer, 14/12/2016 - 15:04

Condividi su:


“È motivo di grande soddisfazione per me e per la città tutta poter salutare le trionfali rappresentazioni alla Scala della Madama Butterfly di Puccini, del cui cast fanno parte cantanti che sono recenti vincitori ed ex allievi del Teatro Lirico Sperimentale, un motivo di grande orgoglio per Spoleto, un’istituzione culturale di assoluta eccellenza che ha calcato i palcoscenici più prestigiosi del mondo e che continua a proporre opere, artisti e occasioni culturali di rilievo internazionale”: così il Sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli che manda un messaggio di congratulazioni al Teatro Lirico Sperimentale e ai quattro artisti impegnati alla Scala con il capolavoro di Giacomo Puccini, per la regia di Alvis Hermanis e con la direzione musicale del maestro Riccardo Chailly.

Annalisa  Stroppa, mezzo soprano, nel ruolo di Suzuky, Costantino Finucci che interpreta il personaggio di Yamadori, Leonardo Galeazzi che veste i panni di Yakusidè e Maria Miccoli in quelli della Cugina, sono i quattro cantanti formatisi al Teatro Lirico Sperimentale che hanno appena concluso la terza rappresentazione della Madama Butterfly alla Scala di Milano. Uno spettacolo accolto da quattordici minuti di applausi dopo la prima del 7 dicembre scorso.  Terminata la terza recita gli artisti vincitori recenti ed ex allievi del TLS hanno mandato un messaggio: “Un abbraccio al Teatro lirico Sperimentale “A.Belli” di Spoleto”.

“Un successo per la nostra città – spiega l’Assessore alla Cultura di  Spoleto Camilla Laureti – per il Teatro Lirico sperimentale, che ci indica la strada che dobbiamo percorrere da qui in avanti. La presenza alla Scala di Milano di cantanti che si sono formati presso il Teatro Lirico Sperimentale ci dice che dobbiamo continuare a investire nelle realtà che costituiscono la rete culturale del nostro territorio. Qui a Spoleto sono moltissime perché questa è una città in cui la cultura è innestata nella comunità. Spoleto è teatro di cultura e luogo di produzione culturale. E queste due anime vanno tenute sempre insieme. Un grazie, quindi, al Lirico Sperimentale, a Maria Chiara Profili, Claudio Lepore e Michelangelo Zurletti per tutto quello che fanno per portare il nome di Spoleto in giro per il mondo. Con risultati che vanno sottolineati: perché sono di tutti”.

Modificato h 17,29

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!