L'imprenditoria entra nella scuola, studenti creano "Bag" da immettere sul mercato - Tuttoggi

L’imprenditoria entra nella scuola, studenti creano “Bag” da immettere sul mercato

Redazione

L’imprenditoria entra nella scuola, studenti creano “Bag” da immettere sul mercato

A Gualdo Tadino presentato primo progetto in Italia frutto della collaborazione tra l’IPC e l’imprenditrice Caterina Calabresi con la supervisione del Comune
Mar, 29/09/2015 - 17:01

Condividi su:


Se fino a ieri la collaborazione tra scuole e mondo dell’imprenditoria si basava sull’ospitalità degli studenti presso le aziende, da oggi una nuova “rivoluzione” parte dalla città di Gualdo Tadino, dove per la prima volta in Italia lo schema si capovolge: l’imprenditrice Caterina Calabresi, ideatrice di “Bella Bag Art”, infatti, trasferirà i propri know how presso l’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali di Gualdo Tadino, dove i ragazzi della classe 3^A realizzeranno le famose borse che stanno riscuotendo un successo globale in Italia e oltre confine.

Alla presentazione ufficiale, nella giornata di mercoledì 29 settembre, presso l’Aula Magna dell’IPC gualdese, oltre agli studenti erano presenti il Sindaco Massimiliano Presciutti, il Dirigente Scolastico Francesca Cencetti, l’imprenditrice Caterina Calabresi, la Consigliera di Parità della Provincia di Brescia, Anna Maria Gandolfi e la referente del progetto, Adonella Biagioli.

L’innovativo progetto (di natura biennale e gratuito) frutto dell’accordo tra l’imprenditrice Caterina Calabresi e l’IPC di Gualdo Tadino, con il supporto e la supervisione del Comune, partirà dal prossimo 5 ottobre presso l’IPC e vedrà coinvolti i ragazzi della classe 3^A. Gli studenti in questione saranno i protagonisti assoluti dell’iniziativa. Partendo, infatti, dalla conoscenza del prodotto, in questo caso si tratta di una shopping bag, insieme all’imprenditrice Calabresi svilupperanno nuove idee per poter immettere nel mercato delle “borse” innovative ed accattivanti. Il tutto sfruttando il giusto connubio tra creatività, arte, marketing e commercio. Scuola e mondo dell’imprenditoria, dunque, si “fonderanno” per realizzare un prodotto unico nel suo genere, mai visto fino a questo momento in Italia.

Si tratta di un’iniziativa molto interessante – ha sottolineato il Sindaco Presciutti – che permetterà di coniugare il mondo della scuola e quello dell’imprenditoria. Per la prima volta un prodotto da immettere nel mercato sarà realizzato direttamente in un istituto scolastico, cosa che renderà Gualdo Tadino la prima città in Italia capace di impiantare un’impresa in una scuola. L’iniziativa presentata oggi dimostra, ancora una volta, come anche l’arte può fornire opportunità imprenditoriali importanti ed essere attrattiva per portare gente nella nostra città, come conferma il successo della Mostra ‘I pittori dal cuore sacro’ curata da Vittorio Sgarbi presso la Chiesa Monumentale di San Francesco”.

La presentazione del progetto tra IPC e l’imprenditrice Caterina Calabresi, si è conclusa con la promessa fatta da quest’ultima e rivolta all’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino di realizzare delle Bag speciali con il logo del Comune di Gualdo Tadino da porte donare agli ospiti dell’Ente.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!