Lega chiede revoca nomina assessore Valerio Piergentili "C'è conflitto di interessi" - Tuttoggi

Lega chiede revoca nomina assessore Valerio Piergentili “C’è conflitto di interessi”

Redazione

Lega chiede revoca nomina assessore Valerio Piergentili “C’è conflitto di interessi”

Interrogazione urgente dei consiglieri Pascolini, Baldinelli e Carini "È legittimo che un socio-lavoratore della Coop Asad ricopra anche uno dei ruoli più alti in giunta?"
Ven, 21/08/2020 - 17:15

Condividi su:


Lega chiede revoca nomina assessore Valerio Piergentili “C’è conflitto di interessi”

È legittimo o opportuno che un socio-lavoratore della Cooperativa Asad
ricopra anche uno dei ruoli più alti nell’Amministrazione cittadina?
“.

A chiederlo al sindaco Filippo Stirati, attraverso un’interrogazione urgente, sono i consiglieri comunali della Lega Gubbio, Stefano Pascolini, Angelo Baldinelli e Michele Carini.

La zona sociale 7, che vede il Comune di Gubbio capofila – spiegano i leghisti nell’atto – riconosce la gestione della stragrande maggioranza dei servizi socio-assistenziali in capo alla Cooperativa Sociale Asad, attraverso una procedura di affidamento di milioni di euro. Anche la maggioranza dei servizi socio-sanitari sono gestiti da Asad e progettati e co-finanziati dalla zona sociale 7 e dal Distretto sanitario Alto Chiascio Usl 1, la quale pianificazione
spetta alla conferenza dei Sindaci e alle figure apicali del Distretto”
.

L’Assessore Valerio Piergentili, già consigliere comunale nella passata
legislatura
– continuano – è socio-lavoratore della Cooperativa Asad e lui stesso lavora nel ‘Settore socio-sanitario assistenziale educativodel nostro territorio, come recita il suo curriculum vitae pubblicamente consultabile. Piergentili, pur avendo una delega diversa da quella dei servizi alla persona, è chiamato ad operare, in sede di Giunta, scelte ed indirizzi che interessano i servizi socio-sanitari e assistenziali finanziati con fondi pubblici, per i quali lavora“.

Secondo la Lega “Piergentili palesa dunque un conflitto di interessi, rappresentando in Giunta la Cooperativa Sociale Asad, essendone socio e gestendo la stragrande maggioranza dei servizi finanziati con fondi in capo al bilancio comunale/di zona e di servizi pubblici finanziati dal distretto sanitario”.

L’Assessore – concludono i consiglieri – ha già ricoperto nella passata legislatura il ruolo di consigliere comunale partecipando quindi alla formalizzazione di atti deliberativi che riguardavano le politiche sociali di zona e che vedevano la Coop Asad il soggetto del terzo settore maggiormente interessato. Chiederemo dunque al sindaco Stirati se intende procedere alla revoca della nomina“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!