Ladro d'auto, carabinieri arrestano 40enne di Todi - Tuttoggi

Ladro d’auto, carabinieri arrestano 40enne di Todi

Redazione

Ladro d’auto, carabinieri arrestano 40enne di Todi

A lanciare l'allarme il figlio dell'uomo derubato | Agli arresti domiciliari anche la compagna del 40enne
Mar, 29/03/2016 - 18:59

Condividi su:


Ladro d’auto, carabinieri arrestano 40enne di Todi

Aveva rubato l’auto di un pensionato di Massa Martana, poi se n’era andato a spasso, con a bordo una donna. A finire agli arresti domiciliari è stato un 40enne, P. V. le iniziali del suo nome, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine. Il ladro ha approfittato di un momento di distrazione della vittima, e dopo averla vista lasciata provvisoriamente con le chiavi inserite vicino casa, se ne è impossessato e si è allontanato verso Todi. Ad arrestare il 40enne sono stati i carabinieri del Norm di Todi. Ad accorgersi del furto è stato uno dei figli del pensionato, che ha notato a bordo dell’auto del padre un uomo ed una donna, e pertanto ha dato l’allarme ai Carabinieri.

La pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, in servizio di controllo del territorio nella zona sud della Media Valle del Tevere, avvisata dalla centrale operativa tuderte, si è messa immediatamente alla ricerca dell’auto segnalata, rintracciandola nei pressi dell’abitato di Massa Martana. Una volta identificato, l’autore del furto è risultato sprovvisto di patente di guida, precedentemente revocatagli. Per lui, immediato il controllo con il test alcolimetrico, dai quali è risultato che il ladro aveva un tasso ben più alto del consentito.

Per questo l’uomo è stato arrestato per furto aggravato e, dopo le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno, è stato accompagnato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa dell’udienza di convalida e del rito direttissimo, oltre ad essere deferito a piede libero per guida senza patente ed in stato di ebbrezza alcolica. Anche la compagna del ladro è stata denunciata in stato di libertà all’A.G. per concorso nel delitto di furto aggravato. Il Giudice del Tribunale di Spoleto, convalidando l’arresto operato dai Carabinieri, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari e ha rinviato l’udienza al prossimo 27 maggio.

©Riproduzione riservata


Condividi su:


Aggiungi un commento