Ladri scappano con cassaforte piena di armi, scatta l’inseguimento - Tuttoggi

Ladri scappano con cassaforte piena di armi, scatta l’inseguimento

Redazione

Ladri scappano con cassaforte piena di armi, scatta l’inseguimento

Ladri fuggono a piedi dopo l’inseguimento dei carabinieri, recuperato il bottino che è stato poi restituito al legittimo proprietario
Dom, 17/03/2019 - 10:30

Condividi su:


Ladri scappano con cassaforte piena di armi, scatta l’inseguimento

Ladri in fuga con una cassaforte piena di armi al centro di un inseguimento dei carabinieri. E’ accaduto qualche notte fa, con un equipaggio dell’Arma della Compagnia di Orvieto, guidata dal capitano Giuseppe Viviano,  che è riuscito ad intercettare dei ladri che avevano appena perpetrato un furto in un’abitazione di Castel Giorgio.

Infatti, grazie ad una segnalazione di macchina sospetta pervenuta alla Centrale operativa, la pattuglia dell’Arma di Porano ha individuato il veicolo dei malviventi in fuga che i militari, dopo un inseguimento, sono riusciti a bloccare. I ladri a bordo, però, sono riusciti a fuggire a piedi approfittando dell’oscurità. Dopo aver sequestrato l’autovettura sospetta i carabinieri, che hanno pattugliato per tutta la notte la zona, hanno anche ritrovato l’intera refurtiva, ossia una cassaforte piena di armi che sono state poi restituite al legittimo proprietario.

L’inseguimento si inserisce in un periodo di lavoro intenso per i carabinieri della Compagnia orvietana, impegnata in assidui e costanti controlli non solo nella città della rupe ma su tutto il territorio del comprensorio orvietano. Il dispositivo di controllo che è stato messo in campo è stato realizzato con il concorso di tutti i Reparti dipendenti che hanno effettuato una rete di servizi di prevenzione e di repressione finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, in particolare furti in abitazione, e contro lo spaccio di sostanze stupefacenti contribuendo contestualmente all’aumento del livello di sicurezza percepito dalla popolazione.

Le pattuglie dell’Arma, che sia in divisa che in borghese hanno battuto nel corso della settimana il territorio, hanno controllato numerosi veicoli e persone in transito per intercettare e bloccare le eventuali azioni criminali di natura predatoria da parte di soggetti locali e non. Tale attività ha portato alla denuncia a piede libero di vari conducenti sorpresi in stato di ebbrezza alcoolica, al ritiro di una patente di guida, di due carte di circolazione ed al sequestro di un veicolo, oltre alla contestazione di svariate contravvenzioni al Codice della strada.

Aggiungi un commento