Ladri della pista ciclabile arrestati dai Carabinieri - Tuttoggi

Ladri della pista ciclabile arrestati dai Carabinieri

Carlo Ceraso

Ladri della pista ciclabile arrestati dai Carabinieri

I militari della stazione di Campello li colgono in flagrante dopo giorni di pedinamenti: manette e sequestro del bottino. La base a Trevi
Dom, 09/08/2020 - 08:58

Condividi su:


Ladri della pista ciclabile arrestati dai Carabinieri

Per i ladri della pista ciclabile le scorribande e i furti sono finiti.

I Carabinieri della Compagnia di Spoleto, coordinati dal Tenente Falginella, ne hanno arrestati tre in flagranza di reato recuperando anche la refurtiva sottratta da due automobili “visitate” poco prima.

Ad operare in particolare, stando alle carte del processo che Tuttoggi ha potuto visionare, sono stati i carabinieri della Stazione di Campello sul Clitunno, agli ordini del Luogotenente Sergio Olivieri.

Da giorni i militari avevano concentrato la propria attenzione su una autovettura, notata più volte nei pressi della ciclabile che parte da Spoleto e arriva ad Assisi, lungo le stradine di Campello e il locale cimitero.

Grazie anche ad alcuni servizi in borghese, gli investigatori hanno compreso le modalità di azione della gang ed hanno atteso il momento giusto. Giovedì è scattato il blitz con tre uomini finiti in manette.

Ladri della pista ciclabile

Dopo aver svaligiato una autovettura, i ladri della pista ciclabile, come sono stati ribattezzati, hanno cominciato ad armeggiare su una seconda vettura. A questo punto due gazzelle della Benemerita sono entrate in azione mettendo fine ai furti.

In carcere sono così finiti tre individui di origine rom, tra i 40 e i 55 anni di età, tutti dimoranti nel campo nomadi di Casco dell’acqua a Trevi.

Un tratto della pista ciclabile

L’ordine di arresto, firmato dal Pm Vincenzo Ferrigno, è stato convalidato dal Giudice Padula che ha disposto gli arresti domiciliari per il 40enne, l’obbligo di firma per gli altri due che risiedono a Padova e Latina ma in questi giorni dimoravano nel campo trevano.

Un dispositivo che indirettamente assicura l’uscita dal territorio umbro di questi ultimi due ladri, costretti ora giornalmente a firmare presso le stazioni carabinieri delle rispettive città di residenza.

Quello dei furti lungo la pista ciclabile è un vero problema che ha visto molte vittime tra i cittadini, che preferiscono i luoghi attraversati dalla pista per lunghe passeggiate a piedi o in bici.

L’operazione dei carabinieri è quindi un primo, importante tassello contro il dilagare del fenomeno.

Incendio nei pressi della pista ciclabile

© Riproduzione riservata – Immagine di repertorio