La Superiore Rosselli-Rasetti di Castiglione al vertice in Umbria per occupazione e coerenza studi - Tuttoggi

La Superiore Rosselli-Rasetti di Castiglione al vertice in Umbria per occupazione e coerenza studi

Redazione

La Superiore Rosselli-Rasetti di Castiglione al vertice in Umbria per occupazione e coerenza studi

Lo confermano i dati di Eudoscopio, progetto di confronto tra le scuole a cura della Fondazione Agnelli
Gio, 10/01/2019 - 11:19

Condividi su:


La Superiore Rosselli-Rasetti di Castiglione al vertice in Umbria per occupazione e coerenza studi

I dati Eduscopio, il progetto per il controllo statistico e il confronto tra scuole della Fondazione Agnelli, premiano ancora l’Istituto “Rosselli-Rasetti” di Castiglione del Lago. L’Istituto Tecnico Tecnologico, uno dei cinque indirizzi del Rosselli-Rasetti, risulta il migliore istituto in Umbria in termini di “Indice Occupazionale” e “Coerenza tra studi fatti e lavoro trovato”.

I dati ufficiali Eduscopio 2018 parlano chiaro: l’Indice di Occupazione è pari al 66,66%, mentre la “Coerenza tra studi fatti e lavoro trovato” raggiunge un ragguardevole 58,33%. Nello specifico l’”Indice di Occupazione” indica la percentuale degli occupati, cioè coloro che hanno lavorato almeno 6 mesi entro i primi due anni dal conseguimento dal diploma, su coloro che non si sono immatricolati all’università (occupati+sottoccupati+altro). La “Coerenza tra studi fatti e lavoro trovato” indica la percentuale di diplomati che a 2 anni dal diploma lavorano e hanno una qualifica professionale perfettamente in linea con il titolo di studio conseguito.

Un istituto il Rosselli-Rasetti sempre aggiornato nella didattica e nella tecnologia utilizzata. Per favorire la collaborazione tra docenti e studenti, anche attraverso lo scambio di materiali online, hanno deciso di usare Google Suite for Education un servizio in cloud che mette a disposizione un servizio di hosting per la gestione delle email, chat, spazio di condivisione documenti, applicazioni specifiche da usare con gli studenti, al fine di introdurre strumenti digitali che vanno a favorire il lavoro di gruppo.

«Punti cardine delle nostre attività – dice l’animatrice digitale dell’istituto Valentina Falucca – sono l’innovazione del sistema scolastico e l’incremento di opportunità dell’educazione digitale oltre alla diffusione dell’idea di apprendimento permanente. Con Gsuite for Education intendiamo ottimizzare, attraverso le tecnologie, l’attività didattica, la condivisione e la circolazione delle informazioni interne, come comunicazioni, documentazione e materiale didattico». «L’apprendimento di tutti i servizi offerti dalla piattaforma Google – continua Falucca – sta avvenendo gradualmente per permettere a tutti i docenti  e agli studenti di prendere confidenza con i nuovi strumenti, comunque molto intuitivi».

Altra importante novità è la Khan Academy che aiuta a recuperare alunni con insufficienze gravi grazie all’introduzione di un modo nuovo di imparare in classe. Al Rosselli-Rasetti è stato sperimentato con la classe terza dell’indirizzo informatico. «Khan Academy – spiega la professoressa – ha una sezione relativa a temi di computer programming e un corso sui linguaggi del web. Il corso è interamente in inglese, articolato in video, esercizi guidati e test. Ai ragazzi è stato assegnato il compito di seguire il corso per 3 mesi per poi effettuare un test di verifica finale . Abbiamo toccato con mano l’inclusione di questa metodologia: tutti hanno  partecipato, tutti si sono sentiti allo stesso livello di difficoltà in quanto il linguaggio usato era quello tecnico, in fase di apprendimento, e quello inglese,tutti hanno raggiunto però buoni livelli di apprendimento, tanto che abbiamo deciso di proseguire con questa modalità con altri temi a carattere tecnologica».

L’istituto di Castiglione negli ultimi due anni ha avuto un’accelerazione in merito al digitale e all’innovazione tecnologica. «Ogni docente – conclude Falucca – ha innovato e rinnovato la propria azione didattica, attivando azioni di ricerca azione, creando e sperimentando un percorso di apprendimento con la propria classe, utilizzando tutti gli strumenti  messi a disposizione dalla scuola. Ai docenti è stato chiesto di creare e sperimentare un’attività che prevedeva l’uso degli strumenti illustrati durante la formazione producendo materiale didattico, e documentando l’esperienza con la classe. Molti di loro non avevano mai effettuato azioni didattiche simili; si potrebbe definire “innovazione” anche solo l’approccio positivo alla sperimentazione. La forza dell’iniziativa è stata la creazione di un clima collaborativo in cui tutti i docenti, di primo e secondo grado, e di indirizzi di studio differenti, hanno scambiato idee e messo a disposizione le proprie conoscenze». Condividere per innovare, insomma.

Infine studenti del Rosselli-Rasetti sono i vincitori delle “Olimpiadi di Robotica” dell’anno scolastico 2017/2018 tenutasi a Forlì. L’istituto ha attivi alcuni laboratori universitari con i Dipartimenti di Ingegneria e con il CNR.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!