La "Colonna del viaggiatore" di Pomodoro torna in Viale Trento e Trieste - Tuttoggi

La “Colonna del viaggiatore” di Pomodoro torna in Viale Trento e Trieste

Redazione

La “Colonna del viaggiatore” di Pomodoro torna in Viale Trento e Trieste

Viabilità modificata per consentire i lavori di ricollocazione della scultura
Mar, 20/05/2014 - 15:27

Condividi su:


Una delle grandi opere della mostra “Sculture nella città. Spoleto 1962”, ideata e curata da Giovanni Carandente in occasione del 5° Festival dei Due Mondi, sarà riposizionata in viale Trento e Trieste, nella sua collocazione originale. Si tratta della “Colonna del viaggiatore” di Arnaldo Pomodoro. Domani, mercoledì 21 maggio, inizieranno i lavori per la ricollocazione della scultura di Pomodoro all’interno della rotatoria di viale Trento e Trieste. I lavori prevedono la realizzazione, come base della scultura, di un plinto in cemento armato al centro della rotatoria sul quale verrà ricollocata la scultura. Inoltre l’interno della rotatoria verrà pavimentato con basoli di pietra arenaria di colore chiaro. Sia la posizione che i materiali sono stati scelti in accordo con l’artista che seguirà i lavori tramite materiale fotografico che il Comune invierà all’artista regolarmente.

La “Colonna del Viaggiatore” è stata rimossa nel 2009 in occasione della realizzazione della rotatoria di Viale Trento e Trieste ed è attualmente custodita nel deposito museale del Comune di Spoleto a Santo Chiodo. La Colonna del Viaggiatore, alta 6 metri e realizzata in acciaio, è la prima opera di grande mole realizzata dallo scultore Arnaldo Pomodoro. Conclusa la mostra, l’opera venne generosamente donata alla città dall’artista, il quale ricevette poi un numero crescente di commesse, tanto che oggi le sue sculture di grande mole si ergono in diverse città del mondo, quali Roma, New York, Tokyo, Mosca e Los Angeles.

La ricollocazione della “Colonna del Viaggiatore” di Pomodoro rientra in un progetto complessivo, di 200mila euro tra finanziamenti pubblici (Regione) e privati ( Fondazione CARISPO, Cassa di Risparmio di Spoleto e Lions) che comprende anche altri due interventi. Il primo è il riposizionamento di “Colloquio Spoletino”, opera di Pietro Consagra, esposta attualmente all’interno di Palazzo Collicola Arti Visive, che sarà ricollocata dopo la fine dei lavori per “la Colonna del Viaggiatore” nella posizione originaria in via Salara Vecchia all’incrocio con via Minervio. Poi si procederà al restauro del Teodelapio di Alexander Calder.

In occasione dei lavori per la collocazione dell’opera la circolazione veicolare viene così modificata: per i veicoli provenienti da via Flaminia e diretti in via Nursina, essendo chiusa la corsia destinata alla svolta diretta, entreranno in rotatoria per poi svoltare a sinistra. Per i veicoli invece provenienti da piazza della Vittoria e diretti in viale Trento e Trieste, essendo preclusa la svolta a sinistra in rotatoria, proseguiranno per via Nursina, via delle Lettere. Nulla cambia per i veicoli provenienti da viale Trento e Trieste.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!