Imprenditore derubato e picchiato: ladro arrestato dai carabinieri - Tuttoggi

Imprenditore derubato e picchiato: ladro arrestato dai carabinieri

Flavia Pagliochini

Imprenditore derubato e picchiato: ladro arrestato dai carabinieri

Sab, 23/01/2021 - 13:48

Condividi su:


Imprenditore derubato e picchiato: ladro arrestato dai carabinieri

Succede a Bastia Umbra, le indagini continuano per appurare la provenienza di altri oggetti ritenuti provento di furti

Scoperto e malmenato dal ladro che aveva scoperto a rubare dal suo furgone, un imprenditore del bastiolo ha riportato escoriazioni a braccia e gambe e contusioni multiple, per una prognosi di 30 giorni. A picchiarlo, e a rubare da altre auto, sarebbe stato un cittadino extracomunitario di 33 anni, clandestino e già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti e immigrazione, per rapina impropria e lesioni aggravate.

I fatti sono avvenuti giovedì sera poco prima delle 20 a Bastia Umbra: secondo la ricostruzione dei carabinieri dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Assisi al comando del tenente colonnello Marco Vetrulli, il ladro è stato catturato grazie alla chiamata di una donna che segnalava la presenza di un uomo intento ad osservare, in atteggiamento sospetto, l’interno delle autovetture in sosta. Successivamente è poi arrivata la chiamata dell’imprenditore, che aveva sorpreso un uomo mentre stava rubando nella sua autovettura; proprio mentre chiamava, peraltro, il ladro lo stava picchiando violentemente, colpendolo con calci e pugni al costato e al volto e spingendolo violentemente a terra.

La Centrale Operativa dei Carabinieri ha immediatamente fatto confluire sul posto tutte le pattuglie presenti: l’imprenditore, terrorizzato e con vistose ferite ancora sanguinanti, è comunque riuscito ad indicare ai militari la via di fuga del malvivente e a dare una sommaria descrizione di quanto accaduto. Il 33enne è stato rintracciato in una via limitrofa e a nulla è valsa la sua fuga, anche gettando a terra la refurtiva. I carabinieri lo hanno bloccato, scoprendo anche che aveva due taglierini di grosse dimensioni; la refurtiva è stata recuperata e restituita all’imprenditore Sono in corso ulteriori indagini per risalire ai legittimi proprietari di altri oggetti di dubbia provenienza trovati in possesso del ladro che ora, in attesa dell’udienza di convalida, è stato arrestato e condotto a Capanne.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!