Immigrati, Mimmo Lucano cittadino di Castiglione

Immigrati, Mimmo Lucano cittadino di Castiglione

Votato a maggioranza il riconoscimento al sindaco di Riace | Esulta Rifondazione comunista

share

Mimmo Lucano, il sindaco di Riace indagato per presunti favoreggiamenti a favore di immigrati arrivati nel suo paese, è diventato cittadino onorario di Castiglione del Lago. La maggioranza del Consiglio comunale ha infatti votato la proposta di conferirgli la cittadinanza onoraria.

Oggi – commenta con soddisfazione Oscar Monaco, segretario provinciale Rifondazione comunista di Perugia – è un bel giorno per Castiglione del Lago: non sempre ciò che è giusto è anche popolare e per questo ci vuole coraggio, soprattutto in tempi in cui si respira un’aria mefitica di razzismo e intolleranza. Sembrano lontani i tempi in cui i valori della nostra Costituzione, democratica e antifascista, erano la religione civile di un Paese che, avendo visto milioni di donne e di uomini emigrare in tutto il mondo, faceva dell’accoglienza un valore positivo. Viviamo tempi in cui valori umani sono bollati come ‘buonismo’, che fa tristemente rima con il pietismo di cui i fascisti accusavano chi si opponeva alle leggi razziali“.

Monaco rende omaggio alla cittadina del Trasimeno per il gesto compiuto: “Oggi le castiglionesi e i castiglionesi hanno un nuovo concittadino e chiunque creda fermamente nei valori della nostra Costituzione dovrebbe esserne orgoglioso. Passeranno anche questi tempi bui, in cui molti, troppi, vedono nel prossimo una minaccia, senza rendersi conto che la guerra tra poveri la vincono i ricchi“.

share

Commenti

Stampa