Il comandante della Guardia svizzera pontificia in visita a Montecorona - Tuttoggi

Il comandante della Guardia svizzera pontificia in visita a Montecorona

Redazione

Il comandante della Guardia svizzera pontificia in visita a Montecorona

Il colonnello Christoph Graf , il cappellano del Corpo don Thomas Widmer e una delegazione delle truppe hanno visitato l'Eremo e l'Abbazia di San Salvatore
Lun, 25/11/2019 - 10:56

Condividi su:


Il comandante della Guardia svizzera pontificia in visita a Montecorona

Il comandante della Guardia svizzera pontificia, colonnello Christoph Graf, ieri (domenica 24 novembre) ha effettuato una visita presso l’Abbazia di San Salvatore e l’Eremo di Montecorona (Umbertide). Graf, accompagnato dal cappellano del Corpo don Thomas Widmer e da una delegazione delle truppe che dal 1506 sono poste a protezione del Papa, è stato accolto dall’assessore Sara Pierucci, che ha portato ai presenti il saluto dell’amministrazione comunale.

Il colonnello Graf è entrato nella Guardia svizzera pontificia nel 1987. Dall’ottobre del 2010 ha assunto il ruolo di sostituto del comandante e come tale suo consigliere personale. E’ stato responsabile del controlling e ha ricoperto la funzione di capo dello stato maggiore. Nel corso della sua carriera ha inoltre ricoperto l’incarico di istruttore delle reclute e la funzione di sergente maggiore. Il 7 febbraio 2015 è stato nominato da Papa Francesco 35° comandante della Guardia svizzera pontificia. È soprattutto responsabile del reclutamento delle nuove guardie, dell’osservanza dei regolamenti del Corpo e dell’esecuzione delle disposizioni dei superiori. Inoltre, garantisce il corretto funzionamento della Guardia e il mantenimento della disciplina. La Guardia svizzera pontificia, formata da 135 elementi, ha l’incarico di proteggere il Papa, ha diversi compiti di vigilanza del Pontefice e della sua residenza.

Abbiamo deciso di visitare questi luoghi per scoprire la storia della Chiesa Cattolica e per vedere da vicino la vita delle comunità religiose – ha detto Graf – E’ anche un modo per uscire da Roma e per far scoprire l’Italia agli appartenenti al Corpo”. “E’ stato un onore per Umbertide ricevere la visita del comandante Graf e del cappellano don Widmer – ha affermato l’assessore PierucciL’auspicio è che possano essere presto nuovamente ospiti della nostra città”. Al termine dell’incontro ha avuto luogo uno scambio di doni tra l’assessore e il comandante.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!