Il 2021 visto dalla Regione Umbria, bilancio tra progetti e emergenza Covid

Il 2021 visto dalla Regione Umbria, bilancio tra progetti ed emergenza Covid | Video

Sara Fratepietro

Il 2021 visto dalla Regione Umbria, bilancio tra progetti ed emergenza Covid | Video

Mer, 22/12/2021 - 21:17

Condividi su:


Il bilancio delle attività della Regione tracciato da Tesei ed assessori. Sulla tenuta della maggioranza: "Non ci possiamo permettere rallentamenti"

Programmazione di fondi, riduzione degli sprechi ed ottimizzazione delle risorse, rilancio dell’Umbria dal punto di vista turistico, misure per le famiglie ed i più giovani, ma attenzione anche al sociale affrontando allo stesso tempo la pandemia da Covid-19. Ha significato tutto questo, ma non solo, il 2021 per la Giunta regionale dell’Umbria, guidata dalla presidente Donatella Tesei.

A tracciare il bilancio di quanto fatto nell’anno che ci apprestiamo a salutare sono stati mercoledì mattina prima i singoli assessori regionali e poi la governatrice, durante una conferenza stampa che si è tenuta in modalità online.

Il bilancio degli assessori regionali

Ad aprire gli interventi l’assessore all’agricoltura Roberto Moroni, impegnato in particolare nella ripartizione dei fondi del Programma di sviluppo rurale, con l’obiettivo di rendere il sistema agricolo umbro sempre più moderno e competitivo. Bisognerà invece aspettare qualche giorno prima di capire le intenzioni della Regione in merito al Piano dei rifiuti.

Quindi l’assessore a cultura e turismo, ma anche bilancio, Paola Agabiti, che ha ricordato le iniziative per fronteggiare la pandemia (con indubbi risultati sul fronte turistico). Così come le misure in campo per famiglie e ragazzi, i ristori e l’ottimizzazione di tutte le risorse a disposizione, mantenendo inalterata la pressione fiscale e mantenendo le agevolazioni fiscali esistenti.

A fare un punto sull’emergenza Covid, illustrando la situazione dei posti letto negli ospedali, l’assessore alla Sanità Luca Coletto. Che ha ricordato come sia stata “l’Umbria a sollecitare a livello nazionale la possibilità di effettuare tamponi in farmacia”. Poi l’impegno nella progettazione  del nuovo ospedale di Terni e nel trovare i finanziamenti per quello di Narni – Amelia. Sul fronte del recupero delle liste d’attesa del 2020, si è passati da 235mila a 68mila, e si va ancora avanti.

Gli innumerevoli bandi – e relativi milioni di euro in campo – a favore delle imprese sono stati invece riepilogati dettagliatamente dall’assessore allo Sviluppo economico Michele Fioroni. Il cui assessorato ha operato in tre ambiti rivolti alla crescita delle imprese: gli investimenti in digitale, in ambito ambientale e sull’internazionalizzazione.

Infine l’assessore alle infrastrutture Enrico Melasecche, dopo aver ricordato la creazione dell’Agenzia regionale per la mobilità ha poi riepilogato i cantieri da progettare o finanziati per la viabilità in Umbria sia sul fronte ferroviario che stradale. Come la Tre Valli, che vede in campo 82,5 milioni per il tratta Baiano – Firenzuola – “ma è grave che il ministero dell’Ambiente da 7 mesi ha la Via bloccata e non si riesce a sbloccare  questa situazione” – mentre per l’ultimo tratto, con la galleria da 19 km ed il collegamento con la E45 sono stati stanziati 7 milioni di euro per la revisione del progetto da parte della società Sintagma.

I ringraziamenti della presidente Tesei

Ringrazio gli Assessori e tutta la struttura regionale – ha esordito invece la presidente Tesei – per l’ottimo lavoro svolto in questo anno. Un anno complesso e difficile che ci ha visto impegnati sul versante pandemia, ma senza tralasciare tutto il grande e necessario lavoro extra covid, fatto di numerosi e complessi dossier che abbiamo affrontato e stiamo affrontando con grande attenzione, anche attraverso numerosi progetti che nascono dalla collaborazione tra i diversi assessorati”.

Ciò che emerge, anche vedendo i dati economici, – ha aggiunto – è il un ritorno di fiducia da parte degli umbri. Il nostro scopo primario è quello di far sì che la nostra regione sia terra in cui i giovani, che sono al centro della nostra azione, possano formarsi in maniera adeguata alle richieste del mercato e trovare lavoro”.

Partecipate, aeroporto e Pnrr

La presidente ha sottolineato, così come precedentemente illustrato dagli assessori nel corso della conferenza, i numerosi campi in cui si è concentrata l’opera della Giunta. “Tra questi – ha detto – ricordo il grande lavoro di ottimizzazione delle società e agenzie partecipate, sulla quale non mi dilungherò perché ne abbiamo parlato da poco in occasione del primo resoconto sociale che ha raccontato ai cittadini cosa le partecipate fanno a favore della comunità umbra. Una riorganizzazione che ha portato a efficientamento dei servizi e notevoli risparmi. Tra le partecipate non posso non soffermarmi sulla Sase. Abbiamo compiuto una grande operazione di ricapitalizzazione per salvare una infrastruttura strategica per la nostra regione, per collegare l’Umbria al mondo e viceversa. Anche qui i dati 2021 ci stanno dando ragione così come i primi collegamento confermati. Tra questi, per la prima volta, il volo sul principale aeroporto di Londra con British che permetterà di arrivare in un hub internazionale e che ci collegherà con 70 Paesi”.

 La Tesei si è successivamente soffermata sul Pnrr: “Tra le grandi sfide che stiamo affrontando, e continueremo ad affrontare, c’è quella del Pnrr. I fondi intercettati sono figli della validità dei progetti presentati, che cambieranno il volto dell’Umbria, e dei numerosi e costanti incontri bilaterali avuti in questo anno con i vari Ministri”.

Tenuta della maggioranza, “lavoriamo, non ci possiamo permettere rallentamenti”

Sul fronte della tenuta della maggioranza, la governatrice ha evidenziato che “questa conferenza stampa ha dimostrato il lavoro svolto nonostante la pandemia da tutti gli assessori, i risultati che già si percepiscono e quelli che verranno. Le sfide che stiamo raccogliendo sono tanto importanti. Per fare questo ci vuole una maggioranza coesa e io vedo che sui temi l’intera maggioranza sostiene questa amministrazione. In questo momento non è una priorità una ipotesi di cambio di assessori: tutti lavorano su dei progetti che dei cambiamenti potrebbero rallentare e non ci possiamo permettere rallentamenti”.

La conclusione non poteva non riguardare anche la situazione Covid: “Ovviamente – ha precisato – in tutto questo non possiamo dimenticarci dell’emergenza che ci troviamo ancora ad affrontare. L’assessore Coletto ne ha parlato, siamo tra le migliori Regioni per somministrazione delle terze dosi e procediamo spediti anche con le prime nella fascia dei 5-11 anni. Nell’augurarvi buone feste, rinnovo l’invito a rispettare le misure di prevenzione come mascherine, distanziamento, evitare assembramenti e limitare i contatti con le persone fragili. I nostri comportamenti sono fondamentali per poter limitare la diffusione del contagio”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!