I giovani talenti dello Strumenti&Musica Festival calcano il palco del Teatro Menotti - Tuttoggi

I giovani talenti dello Strumenti&Musica Festival calcano il palco del Teatro Menotti

Redazione

I giovani talenti dello Strumenti&Musica Festival calcano il palco del Teatro Menotti

Mar, 08/10/2013 - 10:18

Condividi su:


Tempi serrati, ritmi ben cadenzati e un flusso continuo di giovani talenti. La macchina organizzativa, che ha coordinato contemporaneamente ben tre concorsi, si è adoperata al fine di rendere quanto più fluido possibile il susseguirsi delle prove dei 130 concorrenti provenienti da quasi tutto il Mondo. Il nome del vincitore dell’ultima categoria in gara è arrivato a poco meno di 2 ore dal Concerto finale, alimentando il pathos dei concorrenti e degli spettatori. Grande la professionalità dimostrata dai giovani musicisti, la più piccola di soli 10 anni, i quali dopo giorni di audizioni sono saliti sul palco del Teatro Nuovo “G. Menotti” e hanno dato ancora il meglio di loro.

Si sono succeduti alcuni dei vincitori, scelti dalle rispettive giurie per esibirsi, cominciando dal pianoforte: concorso “Alfonso Rendano”. Ad aprire la serata, la giovanissima Iiulia Iijma (10 anni), proveniente dal Giappone, con “Sonata in Fa+ di Hydn” e “Barcarola di Bergmuller”. Ha proseguito poi Anastaija Astafeva (Russia) di 15 anni con “Andante Maestoso di Tchaikowski” e “La Campanella di Liszt”. E’ stata poi la volta dei ragazzi più grandi (19 anni) iniziando dall’Italia con Piercarmine Garzillo con “Totentanz di Liszt” e Nico Fuscaldo con “Tarantella di Alfonso Rendano”.

Dal concorso di fisarmonica “Strumenti&Musica” sono emersi Matteo Petronio che ha suonato “Polka Italiana Rachmaninov-Yaschkevic” e “Opale Concerto di Galliano”. Seguito da Samuele Telari con “Devoted to Stavinsky di Runchak” e “Capriccio Spagnolo opera 37 di Moskowski”. Il concerto è proseguito con il Concorso Pianistico “Muzio Clementi” Città di Spoleto, inziando con Renata Benvegnù che ha suonato “Tarantella dal ciclo Venezia Napoli di Liszt” per proseguire con Shirai Mari (Giappone) i suoi “Studio num. 1 op 10 di Chopin” e “Scarbo da Gaspard de La Nuit di Ravel”. La serata si è conclusa con l’esibizione di Minjej Yang (Sud Korea) vincitore della prima edizione del Premio “Muzio Clementi” di Spoleto, che ha deliziato il pubblico con “Preludio e Fuga n° 24 di Shostakovic” e “Sonata n° 7 di Prokofiev”. Yang ha vinto una borsa di studio di € 2.000 messa a disposizione dall’Associazione “Italian Accordion Culture” (IAC) organizzatrice dell’evento e 3 concerti (con un cachet di € 500 ciascuno) da tenere in Italia con l’Orchestra filarmonica della Calabria.

Nel corso del concerto, Gianluca Bibiani (presidente della IAC), il M° Mirco Patarini (Direttore artistico di “Strumenti&Musica Festival” e il M° Filippo Arlia (Direttore Artistico della sezione Pianoforte) hanno tenuto a ringraziare il Consorzio della Bonificazione Umbra, che ha messo a disposizione gratuitamente palazzo Leti Sansi, Fondazione Cassa di risparmio di Spoleto, che sostiene il Festival dalla prima edizione. Il Comune di Spoleto, il Sindaco Daniele Benedetti, la Giunta e il Vice Sindaco Stefano Lisci, che ha presenziato il concerto finale, Regione dell’Umbria e Provincia di Perugia. Si è proseguito poi con il ringraziare la Fondazione Monini,

che ha messo a disposizione “Casa Menotti” e il pianoforte del Maestro per consentire ai concorrenti di esercitarsi, Fondazione Luigi, Valentina e Francesca Antonini, Casse di Risparmio dell’Umbria, gli Sponsor tecnici, i media partner (Tuttoggi, Spoletonline e Spoletocity) e la stampa locale, che ha seguito costantemente l’evento.

Prima che si chiudesse il sipario sullo “Strumenti&Musica Festival”, tutto lo staff ha tenuto a dedicare questa Sesta edizione a una persona che ha contribuito a far si che questa manifestazione assumesse una dimensione internazionale: l’Assessore Vincenzo Cerami.

A cura di Ufficio Stampa Strumenti&Musica

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!