“I AM” il più grande evento intensivo di Coaching in Italia per scegliere di “Essere chi vuoi Essere” - Tuttoggi

“I AM” il più grande evento intensivo di Coaching in Italia per scegliere di “Essere chi vuoi Essere”

Simone Pompili

“I AM” il più grande evento intensivo di Coaching in Italia per scegliere di “Essere chi vuoi Essere”

Ideato e progettato dalla Trainer Internazionale Alessia Mortilla, 29-30 Novembre e 1 Dicembre a Milano.
Dom, 29/09/2019 - 11:25

Condividi su:


“I AM” il più grande evento intensivo di Coaching in Italia per scegliere di “Essere chi vuoi Essere”

Meno di due mesi e avrà luogo nel capoluogo lombardo l’evento chiamato “I AM”, che si pone come obiettivo quello di aiutare mille persone a raggiungere i propri risultati attraverso un sistema di coaching personalizzato.

Un percorso che ha già assistito migliaia di uomini, donne e ragazzi nel conseguire i loro traguardi personali e professionali, facendo capire a tutti che non serve una vita intera per riprendere il controllo della propria esistenza, qualsiasi sia la condizione attuale.

E’ proprio questa infatti l’intuizione del Coach e Trainer Internazionale Alessia Mortilla, CEO e direttore generale della formazione e della qualità di “The Mind of The Child”, l’unico istituto di formazione e coaching italiano specializzato anche in ambito genitoriale, scolastico ed educativo.

The Mind of The Child

Nasce da un’esperienza ventennale della Mortilla nell’ambito del coaching e PNL applicati in ambiti personali e professionali, qualificato in nove diversi comparti di applicazione.

Partecipare a questo tipo di formazione, attraverso un istituto come “The Mind of The Child”, significa avere una crescita personale in ogni ambito della vita, così da poter contribuire a migliorare il futuro della società, costruendo solide fondamenta per le nuove e future generazioni.

Appunto come dice il nome stesso dell’istituto “la mente del bambino”, che è in ognuno di noi ed è il punto di partenza per una civiltà più sana, dove ognuno sia artefice del meraviglioso disegno della propia vita.

Per chi è l’evento “I AM”

  • Adulti che desiderano superare le difficoltà quotidiane e rimettersi al centro della propria vita, ritrovando equilibrio e armonia.
  • Ragazzi dai 16 anni in su che vogliono raggiungere i propri obiettivi di crescita e di studio, con autostima e motivazione, valori positivi e credenze costruttive.
  • Professionisti che vogliono raggiungere obiettivi importanti di crescita, soddisfazione professionale e sicurezza economica.
  • Imprenditori che vogliono migliorare, raggiungere nuovi traguardi o superare difficoltà interne all’organizzazione e/o esterne di impatto nel mercato di riferimento, implementando i fatturati e i risultati prodotti fino a questo momento.

4 ospiti d’eccezione

Sul palco di Milano oltre ad Alessia Mortilla interverranno dei testimonial importanti del calibro di:

  • Sabina Belli attuale CEO di Pomellato, trentacinque anni nel settore dei brand di lusso.

Sabina Belli è nata a Milano ma ha vissuto fin dall’adolescenza a Parigi, dove ha studiato e ha fondato una famiglia con tre figlie, oggi giovani professioniste a loro volta.

Ha incominciato la sua carriera in pubblicità, presso Ogilvy e Young&Rubicam, per poi dirigersi nel campo del marketing, prima nel Gruppo l’Oreal Luxe, da Helena Rubinstein e Giorgio Armani Parfums, poi in LVMH dove è rimasta per ventun anni ricoprendo posizioni di top management in Parfums Dior e Moèt Hennessy ed è stata managing director del marchio Bulgari.

Nel 2015 è entrata nel Gruppo Kering come CEO di Gruppo Pomellato a Milano, dove ha ritrovato le sue origini.

Sabina Belli è oggi considerata un’esperta internazionale del mercato del lusso e del management di team altamente creativi e innovatori.

  • Andrea Fontana è autore, saggista e sociologo della comunicazione e dei media narrativi, è sicuramente il più rilevante esperto di “Corporate Storytelling” in Italia.

Lavora con grandi aziende e con diverse Istituzioni pubbliche e private per perfezionare i “racconti” dei loro brand, prodotti o servizi.

E’ anche Premio Curcio 2015 alla cultura.

  • Demetrio Albertini è stato uno dei migliori centrocampisti centrali della storia recente del Milan: piedi alla Dino Sani e tenacia alla Carlo Ancellotti.

Nasce il 23 agosto del 1971 a Besana Brianza, cresciuto calcisticamente nel Milan, esordisce con la maglia della prima squadra rossonera a nemmeno diciotto anni.

Premiato dalla Diadora come migliore speranza dello sport italiano, torna al Milan, dove rimarrà fino al 2002 rivelandosi uno dei centrocampisti più completi del campionato nostrano, metronomo e regista capace di impostare l’azione e fornire assist agli attaccanti.

Una volta appese le scarpette al chiodo, dopo avere annunciato l’intenzione di diventare allenatore Albertini intraprende la carriera di dirigente, grazie all’Associazione Italiana Calciatori.

Nell’estate del 2006 viene nominato vice commissario straordinario della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

  • Erica Poli medico psichiatra, psicoterapeuta e counselor.

Membro di molte società scientifiche, tra cui IEDTA, ISTDPInstitute e OPIFER, annovera un’approfondita ed eclettica formazione psicoterapeutica che le ha fornito la capacità di affrontare il mondo della psiche fino alla spiritualità.

Il continuo aggiornamento attraverso la partecipazione attiva e l’organizzazione di corsi, congressi e pubblicazioni scientifiche, lo studio della medicina integrativa e l’utilizzo di tecniche terapeutiche innovative, sono il suo marchio distintivo.

Un modus operandi che non si limita a trattare i singoli disturbi psichici, ma si prende cura e mostra attenzione alla persona nella sua globalità di mente e corpo.

Dunque un’occasione unica per quanto riguarda il panorama italiano del coaching, quella di Milano del 29-30 Novembre e 1 Dicembre.

Una tre giorni per ricomporre il puzzle della propria vita e fare chiarezza una volta per tutte sulla persona che davvero si vuol essere e diventare.

Un progetto sociale e di inclusione, dove tutti potranno avere la propria chance, senza vedersi sbarrare la porta dai soliti costi esorbitanti che ruotano intorno al mondo della formazione.


Condividi su:


Aggiungi un commento