I 250 anni di Ludwig van Beethoven festeggiati all'Isola Maggiore - Tuttoggi

I 250 anni di Ludwig van Beethoven festeggiati all’Isola Maggiore

Redazione

I 250 anni di Ludwig van Beethoven festeggiati all’Isola Maggiore

Gio, 03/09/2020 - 10:01

Condividi su:


Venerdì 4 settembre alle 20 nella Chiesa San Salvatore di Isola Maggiore il concerto dei maestri di Accademia Isola Classica per celebrare i 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven.

Il concerto per il 250° dalla nascita di Beethoven.

Dopo il tutto esaurito registrato per il concerto di inaugurazione dello scorso 30 agosto con la mezzo soprano svedese Charlotte Hellekant, la classica risuona ancora sulle acque del Trasimeno con Accademia isola Classica & Festival 2020.

Ci attende un weekend di musica dal vivo con tre concerti gratuiti e aperti al pubblico. Venerdì 4 settembre alle 20 nella Chiesa San Salvatore – e in diretta nel maxischermo della piazzetta di via Guglielmi – il concerto “250 anni di Beethoven” con i maestri dell’Accademia – Mi-kyung Lee e Vlad Stanculeasa al violino, Ettore Causa alla viola, Antonio Lysy al violoncello e James Maddox al pianoforte, sulle note della Sonata n. 7, op. 30 n. 2, della Serenata n. 8 in Re maggiore e della Cavatina dal Quartetto op.130 di Ludwig van Beethoven.

Una serata dedicata al genio tedesco, un’occasione preziosa per riprendere i festeggiamenti per i 250 anni dalla sua nascita, interrotti nel 2020 dall’arrivo del Corona virus.

Sabato 5 e domenica 6 settembre alle 20 nella Chiesa San Salvatore gli allievi dell’Accademia diventano protagonisti assoluti della scena nei “Quartetti per Archi dell’Accademia”.

Sarà l’occasione preziosa per ascoltare dal vivo tutti i progressi maturati nel percorso dell’Accademia: queste giovani promesse della classica porteranno in concerto proprio il repertorio studiato al fianco di maestri e compagni di viaggio.

Sabato 5 il maestroMi-kyung Lee al violino insieme a Nils Friedl, alla viola Josè Nunes e al violoncello Lavinia Scarpelli sulle note del Quartetto per archi n. 13 op. 29 in La minore “Rosamunde” di Schubert; Ellinor D’Melon e Tami Pohjola al violino insieme al maestro Ettore Causa alla viola e Lea Galasso al violoncello nel Quartetto per archi n.1 op. 11 in Re Maggiore di Tchaikovsky.

Domenica 6 settembre ascolteremo il Quartetto per archi n. 2 op. 13 in la minore di Mendelssohn con Mathilde Milwidsky e Nathalie Schmalhofer al violino, Lara Albesano alla viola insieme al maestro Antonio Lysy al violoncello; a seguire il Quartetto per archi op.10 in Sol minore di Debussy eseguito dal maestro Vlad Stanculeasa e Çiğdem Tunçelli al violino insieme a Ruth Mogrovejo alla viola e ad Alfredo Ferre Martínez al violoncello.

La dichiarazione della direttrice Natalie Dentini.

“Vogliamo pensare che il Covid non abbia fermato le celebrazioni per i 250 anni dalla nascita di Beethoven, ma che le abbia solo prolungate nel tempo – commenta Natalie Dentini, direttrice di Accademia Isola Classica & Festival. Era doveroso per noi questo omaggio al genio musicale che ci ha regalato così tanto.

Il concerto del 4 settembre saprà affascinare gli amanti della classica e i neofiti, grazie alla sapiente selezione di composizioni scelte dai maestri dell’Accademia. Sabato 5 e domenica 6 settembre spazio ai nostri straordinari allievi, al loro impegno e talento, sulle note di Schubert, Tchaikovsky, Mendelssohn e Debussy.

Tre concerti che vogliono essere un dono: per il pubblico che tanto ci è mancato nei mesi di lockdown, per gli studenti che – cosa più unica che rara – potranno esibirsi al fianco dei propri maestri e per la nostra Isola Maggiore, che con la musica rinasce a nuova vita”.

Come partecipare ai concerti gratuiti.

Restano ancora pochi posti liberi per partecipare ai quattro concerti ad ingresso gratuito che si svolgono nella Chiesa San Salvatore e in diretta streaming nel maxischermo nella piazzetta di via Guglielmi di Isola Maggiore. I posti all’aperto e in chiesa sono preassegnati.

La prenotazione è obbligatoria. Dopo il concerto è previsto il rientro a terra ferma con il traghetto da Isola Maggiore a Tuoro sul Trasimeno delle ore 22. Prenotazioni: info@accademiaisolaclassica.com

Accademia Covid-free.

In questa estate di rinunce, di festival stroncati dalle difficoltà date dal Covid-19, questa piccola realtà tutta italiana e internazionale, nata solo tre anni fa, ha deciso di continuare ad aprire le proprie porte – e il suo piccolo porticciolo, ai giovani talenti della classica contemporanea, per riunirli nel segno della musica.

La manifestazione è realizzata nel totale rispetto delle normative sanitarie Covid-19 previste per la realizzazione di eventi culturali e spettacoli dal vivo. La permanenza in sicurezza ad Isola Maggiore coinvolge tutti i partecipanti: abitanti, studenti, docenti, staff e pubblico.

Gli studenti pernotteranno in appartamenti ad uso singolo già debitamente sanificati prima dell’arrivo degli ospiti. I pasti verranno condivisi all’aperto o in grandi sale che permettono una corretta applicazione delle regole di distanziamento sociale.

Le lezioni si svolgeranno all’interno delle chiese dell’isola e in grandi ambienti ben areati che permettono il distanziamento sociale. Per accedere in ogni struttura dell’isola è obbligatoria la sanificazione delle mani e l’uso della mascherina.

Per i concerti trasmessi in diretta streaming le sedute in piazza saranno disposte in un ampio spazio all’aperto, incontrando così le eventuali disposizioni del Governo sul distanziamento sociale.

I docenti e gli studenti hanno già eseguito tutte le prassi di certificazione covid-free (quarantena preventiva – isolamento – test) secondo quanto stabilito dall’autorità sanitaria competente.

Accademia Isola Classica & Festival 2020 è realizzata grazie al sostegno di Truus un Gerrit Van Riemsdijk Stiftung, Tharice Foundation, Lysy Foundation Rencontres Musicales, con il patrocinio e il contributo di Assemblea Legislativa Regione Umbria, GAL Trasimeno Orvietano, Comune di Tuoro sul Trasimeno, con il contributo di Estra spa, BCC Banca Centro Toscana Umbria, Mr. Mark Bolland and Lord Black of Brentwood. Si ringrazia Pro Loco Isola Maggiore, Artnovion Midiware, Pacelli Piante, Illum Come, Isola Pura, BusItalia Gruppo Ferrovie dello Stato.

Il Progetto

Accademia Isola Classica & Festival è un progetto di Associazione Musicale Seraphino (AMS) per volontà della direttrice e musicista Natalie Dentini, con la direzione artistica del maestro violinista Vlad Stanculeasa.

L’Accademia nasce per sostenere le future generazioni di musicisti nel contesto internazionale, offrendo corsi di perfezionamento musicale d’eccellenza totalmente gratuiti, per promuovere i valori dell’arte contemporanea e offrire al pubblico concerti di artisti del panorama mondiale della classica.

Tutto questo in una cornice storico-naturalistica inesplorata dai più: l’Isola Maggiore del Lago Trasimeno.

Un’oasi naturale ricca di biodiversità tutta da scoprire e vivere, dove la natura e i suoi ritmi si fonde con la musica, dando vita ad un’atmosfera unica al mondo. (http://www.accademiaisolaclassica.com/ita.html)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!