Guida ubriaco e investe una ragazza sulle strisce, denunciato e auto sequestrata

Guida ubriaco e investe una ragazza sulle strisce, denunciato e auto sequestrata

Intensificati dai carabinieri i controlli per Ferragosto | Trovato anche il ladro di una borsa rubata in una manifestazione

share

Alla guida di un’auto mentre era ubriaco, ha investito una ragazza che attraversava a piedi sulle strisce senza minimamente accorgersi dell’accaduto, proseguendo la sua marcia. Solo l’intervento di altre persone ha fatto sì che l’investitore tornasse sul luogo dell’incidente per prestare soccorso alla ragazza che, trasportata presso l’ospedale di Città di Castello, è stata medicata e dimessa con una prognosi di 10 giorni.

È quanto accaduto in questi ultimi giorni, con l’automobilista che è stato denunciato a piede libero dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza, con la patente che gli è stata ritirata. Anche l’autovettura è stata sequestrata ai fini della confisca essendo risultato il tasso alcolemico superiore a 1,50 g/l.

Si tratta di una delle attività di controllo del territorio, e della circolazione stradale in particolar modo, portata avanti dai carabinieri della Compagnia di Città di Castello in occasione del Ferragosto. Controlli effettuati sulle principali arterie stradali ma anche all’interno dei maggiori centri urbani. L’attività è risultata assai importante anche in termini preventivi nonché in quelli sanzionatori sottoponendo a verifica numerosi mezzi e persone. Alcune contravvenzioni sono state elevate per la velocità, sorpassi, mancata revisione e patenti scadute.

Anche le varie manifestazioni e le sagre di paese hanno visto la presenza dei militari dell’Arma dove, oltre all’attività preventiva, è stata prontamente recuperata una borsa rubata tramite la localizzazione del telefono che era all’interno; fermato e denunciato il responsabile.

L’attività di controllo dei parchi cittadini svolta nei giorni scorsi è proseguita anche nel giorno di Ferragosto e infatti nella giornata di ieri sono state presidiate le principali aree verdi dove si è concentrata la massiccia presenza di turisti e residenti.

È  continuata anche la lotta al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti con la verifica di numerosi ragazzi che stazionavano all’interno dei parchi. Alcuni di questi, alla vista dei militari, hanno tentato di disfarsi della droga che avevano indosso ma sono stati prontamente identificati e recuperato hashish per un peso complessivo di circa 15 grammi.

Due minorenni sono stati segnalati alla Prefettura di Perugia quali assuntori di droga.

share

Commenti

Stampa