Gualdo Tadino, torna “Buongiorno Ceramica” | Programma

Gualdo Tadino, torna “Buongiorno Ceramica” | Programma

Il 18 e 19 maggio musei, mostre e laboratori per bambini

share

Il Comune di Gualdo Tadino in collaborazione con il Polo Museale della città e l’Associazione Culturale Rubboli, aderisce al lungo weekend della ceramica italiana promosso dall’AICC e presenta due giorni ricchi di appuntamenti, fra tradizione e nuove tendenze.

Un progetto che coinvolge anche i più piccoli con un’importante esperienza laboratoriale, dedicata alla lettura, con una fiaba ispirata all’argomento ceramico, attività condotta dall’Associazione culturale “La Compagnia di Re Artù”. Al Centro Culturale Casa Cajani-Museo della Ceramica, protagonista invece la mostra bi-personale degli artisti Stefano Luzi e Tatiana Carosati dal titolo “Ceramic passion”.

Nel Museo Opificio Rubboli, oltre alle tradizionali visite guidate che saranno tenute sabato e domenica dal curatore Maurizio Tittarelli Rubboli, erede di questa straordinaria tradizione della maiolica a lustro, ad animare le collezioni in permanenza una particolare mostra collettiva dal titolo “D’Aprés. Riprese e citazioni nella ceramica contemporanea”, a cura di Marinella Caputo e Domenico Iaracà. Nelle due giornate è possibile visitare un ricco itinerario museale, che oltre all’antico Opificio Rubboli, comprende il Museo della Ceramica Villa Cajani ed il Museo Civico Rocca Flea.

“Buongiorno Ceramica” è due giorni di visite guidate, musei, mostre, laboratori e momento di riflessione sull’arte ceramica. Gualdo Tadino ha da sempre legato il proprio nome e la propria immagine alla ceramica, date le importanti finalità economiche, sociali e culturali che nel tempo ha ricoperto. “Nella storia il cielo di Gualdo è stato solcato, e ancora lo è, dalle fumate grigie dei forni a legna e delle muffole annerite da innumerevoli fascine di ginestra, così da fissare per sempre su vasi e piatti le rinomate iridescenze gualdesi dell’oro e del rubino su fondo blu cobalto o sullo smalto bianco perlaceo e cristallino. Mani esperte ripetono ancora oggi gli stessi gesti di sempre: plasmano l’argilla sul tornio o la comprimono in antichi stampi in gesso per ottenerne armoniche forme plastiche ora classiche, ora contemporanee. Il pennello scivola sullo smalto candido e traccia i sottili volti della storia e della mitologia tra grottesche e raffaellesche”. (cit. Fabio Talamelli, documentario Festa della ceramica).

Programma

Sabato 18 maggio
ore 15.30 – Centro Culturale Casa Cajani, Museo della Ceramica, Via Imbriani
Inaugurazione della Mostra bi-personale
Ceramic passion. Tatiana Carosati – Stefano Luzi
a cura di Catia Monacelli

Ore 17 – Museo Opificio Rubboli, Via Giuseppe Discepoli, 16
Inaugurazione della mostra collettiva
D’Aprés. Riprese e citazioni nella ceramica contemporanea
a cura di Marinella Caputo e Domenico Iaracà
Organizzazione Associazione Culturale Rubboli

Gli artisti: Lucia Angeloni, Gubbio, Perugia; Nicola Boccini, Deruta, Perugia; Alan Caiger-Smith, Aldermaston, Great Britain; Bruno Ceccobelli, Todi, Perugia; Eraldo Chiucchiù, Deruta, Perugia; Antonella Cimatti, Faenza, Ravenna; Paolo Demo, Bassano del Grappa, Vicenza; Mirco Denicolò, Faenza, Ravenna; Marino Ficola, Deruta, Perugia; Luca Freschi, Forlì; Evandro Gabrielli, Roma; Massimo Luccioli, Tarquinia, Viterbo; Maurizio Mastromatteo, Firenze; Marino Moretti, Orvieto; Angela Palmarelli, Terni; Fiorenza Pancino, Faenza, Ravenna; Graziano Pericoli, Gualdo Tadino, Perugia; Karin Putsch-Grassi, Firenze; Paolo Polloniato, Nove, Vicenza; Paolo Porelli, Roma; Andrea Salvatori, Faenza, Ravenna; Maurizio Tittarelli Rubboli, Gualdo Tadino, Perugia; Robert Zamboni, Siena.

La mostra si propone di indagare il rapporto di alcuni artisti che usano la ceramica con i capolavori o le correnti significative dell’arte precedente. Non ci riferiamo a copisti o epigoni, ma piuttosto alla citazione consapevole, riverente o irriverente che sia, rispetto all’arte del passato. Non a caso si è pensato, come sede, al Museo Rubboli, in cui lo storicismo tardo ottocentesco è attestato con esempi di alto livello qualitativo.

Domenica 19 maggio
Ore 16, Museo Civico Rocca Flea, via della Rocca
Alla scoperta della ceramica con il laboratorio di lettura per i più piccoli
A cura de La Compagnia di re Artù

Per Informazioni
Polo Museale Città di Gualdo Tadino
0759142445 – info@polomusealegualdotadino.it
www.polomusealegualdotadino.it

share

Commenti

Stampa