Grandi interpreti per il Cantaquintaniere all’Auditorium di Foligno. Vince il rione Pugilli. Guarda foto e video - Tuttoggi

Grandi interpreti per il Cantaquintaniere all’Auditorium di Foligno. Vince il rione Pugilli. Guarda foto e video

Redazione

Grandi interpreti per il Cantaquintaniere all’Auditorium di Foligno. Vince il rione Pugilli. Guarda foto e video

Lun, 20/02/2012 - 21:07

Condividi su:


In un Auditorium S. Domenico colmo di quintanari e appassionati di musica, si è svolta a oltre quarant’anni dalla precedente, la terza edizione del CantaQuintaniere La kermesse canora ha portato alla ribalta dieci bravissimi interpreti folignati con la passione per la musica. A trionfare è stato il Pugilli, proprio come nella prima edizione del 1968, con l'ottima prova di Roberta Bruschi. La cantante “puellara” ha interpretato magistralmente “A mano a mano”, brano di Riccardo Cocciante rivisto da Rino Gaetano. Piazza d’onore per il Giotti con la virtuosa Silvia Metelli che ha regalato al pubblico un’intensa versione di “Ti Sento” dei Matia Bazar. Terzo posto per il Morlupo con il talentuoso Sergio Fancelli che ha proposto una versione “quintanara” de L’Isola che non c’è di Edoardo Bennato, accompagnato dalla Morlupo Live Orchestra, con tanto di tamburi e arrangiamento curato dal Priore Marco Bosano. Il Premio della Critica, assegnato dalla giuria composta da Mariella Battistelli, Luciano Cicioni, Alberto Scattolini, Marco Spillucci, Maria Teresa Mosconi e Maria Grazia Barbi, è andato ancora al Giotti con Silvia Metelli.
Da sottolineare anche le ottime interpretazioni dei cantanti non premiati. Per il Crocebianca, Ilaria Accica ha cantato “Someone like you” di Adele, lo Spada con Leonardo Pastorelli “Sway” di M. Bublè, il rione Mora con Catia Scarponi “Notturno” di Mia Martini, il Cassero con Riccardo Pallini “Così vicini”, il Contrastanga con Fabiana Baldini “Folle città” di L. Bertè, il Badia con Alessia Casalini “Amor mio” di Mina e il rione Ammanniti con Rossana Mencucci “Hey Jude” dei Beatles.

Sul palco sono saliti anche Sergio Giustozzi, regista della prima edizione, Roberto Nocchi e la conduttrice di allora, Isabella Alessi. Lucio Cacace ha fatto centro. Il direttore artistico del Cantaquintaniere 2012, insieme all’appassionata collaborazione del Popolo della Quintana, ha riproposto uno spettacolo accattivante che ha portato alla ribalta il talento dei giovani cantanti dei Rioni. Non sono mancate le sorprese. La Compagnia dei Sogni ha curato l’inizio a sorpresa della kermesse con mini spettacolo sulla nascita della Quintana sulle note di In cerca di te, eseguita da Lucio Cacace. Divertente il cabaret proposto da Giacomo Celletti e Davide Di Fino che hanno coinvolto anche il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli e il Presidente di Confcommercio regionale, Aldo Amoni. Bravo anche Gabriele Serano con la Serenata di Marco Carena. Poi un inedito e improvvisato duetto Lucio Cacace-Domenico Metelli, che si sono esibiti con “Una carezza in un pugno” di Adriano Celentano, ha sorpreso anche i due conduttori Manuela Marinangeli e Mauro Silvestri. Alla fine dolci carnevaleschi per tutti a Palazzo Candiotti.

foto e video: Flò

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!