Giornate Europee del Patrimonio a Castiglione, Piegaro, Paciano e Polvese - Tuttoggi

Giornate Europee del Patrimonio a Castiglione, Piegaro, Paciano e Polvese

Redazione

Giornate Europee del Patrimonio a Castiglione, Piegaro, Paciano e Polvese

Mar, 22/09/2020 - 10:33

Condividi su:


Giornate Europee del Patrimonio a Castiglione, Piegaro, Paciano e Polvese

Il 26 e 27 settembre, per le Giornate europee del patrimonio, sette eventi. Fossili, acqua e archeologia industriale, il Trasimeno riscopre le sue radici

Dalla miniera di lignite di Pietrafitta all’ex aeroporto “Eleuteri”, passando per le bellezze naturalistiche di Isola Polvese, i percorsi dell’acqua di Paciano, e le memorie industriali e della cultura popolare di Castiglione del Lago.

Il prossimo fine settimana il Trasimeno riscopre i propri valori e identità in occasione delle “Giornate europee del Patrimonio”.

Sette passeggiate

Sono sette le “passeggiate patrimoniali”, tra Castiglione del Lago, Isola Polvese, Pietrafitta (Piegaro) e Paciano, promosse dalla neonata associazione “Faro Trasimeno”, nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 settembre. Itinerari insoliti per “far conoscere a tutti i cittadini il patrimonio culturale condiviso e incoraggiare la partecipazione attiva per la sua salvaguardia e trasmissione alle nuove generazioni”.

Si tratta per Faro Trasimeno della sua prima “uscita pubblica” dopo la costituzione nel luglio scorso. Per questo motivo, in apertura delle due giornate, sabato alle ore 10 a Palazzo Corgna di Castiglione del Lago si terrà un incontro di presentazione del progetto. Vi prenderanno parte tra gli altri la viceministra Marina Sereni, Leandro Ventura (direttore ICPI – Ministero dei beni e delle attività culturali), Giovanni Pizza (direttore della Scuola di specializzazione in beni demoetnoantropologici) e Massimo Bottini (presidente di “Faro Trasimeno”).

Il dettaglio delle sette passeggiate:

“Archeologia industriale: da spazi vuoti a risorsa per il territorio. La miniera di lignite di Pietrafitta” (Piegaro) – 26 settembre, ore 15:30

Al Museo Paleontologico “Luigi Boldrini” di Pietrafitta avrà luogo la proiezione di un’opera audiovisiva sulle ex-scavatrici di lignite, parte del progetto Industrial Flora, avviato dall’associazione culturale Penumbria Studio. Il progetto vuole raccontare alcuni siti di archeologia industriale che si trovano in Umbria, valorizzandone le architetture industriali e l’estetica dell’abbandono.

La proiezione sarà accompagnata da alcuni interventi dei creatori del progetto, di alcuni professori dell’Università degli Studi di Perugia, ex operai e abitanti di Pietrafitta.

Al termine ai visitatori sarà permesso di osservare le tre scavatrici da un privilegiato punto di vista panoramico del paese.

“Sulle ali della…memoria” (Castiglione del Lago) – 26 settembre, 09:00-13:00 – 14:00-19:00

Faro Trasimeno, in collaborazione con Aero Club Trasimeno e con il patrocinio del Comune di Castiglione, aprono al pubblico le sale dell’ex aeroporto G. Eleuteri, dove sarà possibile visitare un’esposizione fotografica e ammirare reperti inerenti la storia della aeronautica sul Trasimeno e dell’aeroporto di Castiglione del Lago.

Le visite saranno organizzate a piccoli gruppi e guidate da esperti storici locali.

“Fossili in musica” (Piegaro)- 27 settembre, 15:30- 18:30

Viaggio musicale alla scoperta dei tesori fossili ritrovati nell’area della Valnestore: evento di sensibilizzazione della popolazione sulla conoscenza del museo e dei suoi fossili.

L’iniziativa prevede la realizzazione di visite a tema, a cura dell’Associazione Pro Museo Luigi Boldrini, con l’intervento della paleontologa Adria Faraone e momenti musicali all’interno del museo in collaborazione con l’associazione Assiomi di Perugia e la banda musicale Lo Smeraldo di Pietrafitta.

“La fabbrica di pomodoro” (Castiglione del Lago) – 26 settembre, ore 10,30

L’associazione FaroTrasimeno ospiterà per un incontro dibattito durante il quale verranno presentate attività economiche del passato che, per ragioni storiche ed economiche, hanno concluso la loro produzione nota non solo nel comprensorio del Trasimeno, ma anche a livello nazionale.

L’evento sarà incentrato sulla Pomodoraia, presentata al pubblico con la proiezione di un filmato che ne racconta l’architettura e le relazioni che ancora legano i parenti degli ex imprenditori, ex operai e la cittadinanza a questo luogo ora dismesso.

Il video fa parte del progetto “Industrial Flora”, avviato dall’associazione culturale “Penumbria Studio”, collettivo di giovani filmmaker umbri.

“Sul filo dell’acqua tra passato e futuro” (Isola Polvese) – 27 settembre, ore 10-13

Incontro aperto alla cittadinanza con esperti di varie discipline, alla scoperta dei beni naturalistici, culturali e storici di Isola Polvese. Una passeggiata patrimoniale che vuole favorire l’impegno sociale e culturale, con iniziative che coinvolgano direttamente e attivamente i cittadini e permettano una conoscenza approfondita del patrimonio culturale e naturale dell’Isola Polvese.

“Passeggiata patrimoniale attraverso i secoli” (Castiglione del Lago) – 26-27 settembre, 10:00 – 13:30 – 15:30 -18:00

Faro Trasimeno in collaborazione con Lagodarte e altre associazioni del territorio vuole raccogliere la memoria di Castiglione del Lago e del territorio circostante attraverso laboratori archeologici, multimediali, passeggiate patrimoniali e musicali, letture, danze folkloristiche.

Sarà organizzato un seminario con rappresentanti dell’Università di Perugia, Ministero dei Beni Culturali e associazione Faro Trasimeno. La Convenzione di Faro sarà il tema per una progettazione condivisa della comunità patrimoniale che vuole sostenere con azioni pubbliche un patrimonio culturale da trasmettere alle future generazioni.

“L’eredità dell’acqua” (Paciano) – 26 settembre ore 16,30; 27 settembre 15-18

TrasiMemo celebrerà le Giornate del Patrimonio con laboratori, visite e riflessioni sul recupero dei beni comuni, in particolare l’acqua.

Un’intervista etnografica, con i testimoni che hanno vissuto la socialità e i processi di cambiamento de “Le Fonti”, “I Lavatoi” e del “Pozzo” di Paciano, aiuterà a scoprire le storie di questi luoghi, oggi abbandonati, elaborando nuove funzioni di utilità per questi patrimoni culturali. Inoltre, sarà possibile partecipare a laboratori dedicati al tema e a visite guidate che, partendo dall’allestimento museale di TrasiMemo, raggiungeranno il Museo parrocchiale Don Aldo Rossi e la Pinacoteca locale.

Per informazioni e prenotazioni: www.farotrasimeno.org; farotrasimeno@gmail.com; 333.1253900.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!