Giornata della Poesia, Città della Pieve celebra musica e versi

Giornata della Poesia, Città della Pieve celebra musica e versi

Anna Maria Farai e Stefani Tini saranno alla Sala Lettura della Biblioteca Comunale

Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Città della Pieve celebra la Giornata Mondiale della Poesia organizzando un evento che si svolgerà mercoledì 21 marzo a Palazzo della Corgna, presso la Sala Lettura della Biblioteca Comunale, alle ore 17.30. “Incontro con i Poeti” vedrà protagonisti due autori umbri: Anna Maria Farabbi  e Stefano Tini che dialogheranno unendo il linguaggio poetico a quella musicale.
La celebre poetessa perugina, autrice anche di saggi ed altre opere in prosa, si è imposta come una delle voci più forti nel panorama della poesia italiana contemporanea con raccolte pubblicate da importanti case editrici; Stefano Tini ha saputo unire la passione per la poesia a quella della musica riuscendo ad esprimere la propria anima più nascosta, più intima. Entrambi gli autori sono stati “scossi” dalla passione per la poesia fin dall’adolescenza, creando un rapporto inscindibile che li ha accompagnati fino alla maturità e che, soprattutto per Anna Maria Farabbi, si è trasformato in passione civile, in missione sociale di fronte ad una società decadente.
In una recente intervista ha infatti affermato: “Essere in poesia, per questione di vita e di morte, con una responsabilità feroce nei confronti della lingua, verso le eredità trasmesse dai nostri maestri e maestre, per una pratica relazionale che agisca contro la desertificazione etica e culturale… Vivere l’oralità del canto, verificandone la sua potenza soprattutto nei luoghi sconsacrati, ignoranti e ignorati, tremendi, è poesia”.
In una società come la nostra, quindi, in cui la parola sta purtroppo perdendo sempre più importanza arrivando addirittura al silenzio dell’incomunicabilità e dell’estraneità, incontrarsi in biblioteca, circondati dal caldo abbraccio dei libri per ascoltare dalla voce viva dei poeti parole che parlano alla nostra anima e al nostro cuore, costituirà sicuramente un momento piacevole e intenso al quale tutti sono invitati a partecipare.
Stampa